F1 News, Mercedes pigliatutto vuole Allison! Lowe:”Ferrari? No”

Formula 1: Mercedes tratta anche con James Allison per portarlo a Stoccarda come fece con Aldo Costa. E Paddy Lowe nega interesse per un passaggio in Ferrari...

da , il

    Il mercato dei tecnici di Formula 1 è in gran fermento e lo sarà fino a quando il direttore tecnico della Mercedes, Paddy Lowe, non avrà rinnovato il contratto con Stoccarda. Lo sarà anche fino a quando la Ferrari non si sarà davvero convinta a voler fare “tutto da sola” senza ingaggiare qualche VIP della materia. Lo sarà, infine, fino a quando James Allison non avrà deciso il proprio futuro. Nonostante il brusco licenziamento ricevuto dalla Ferrari, Allison resta un pezzo da novanta del mercato. E la Mercedes gli ha messo gli occhi addosso. Sarebbe clamoroso se decidesse di avvalersi anche delle sue prestazioni dopo aver già ripescato e valorizzato un altro bocciato di lusso di Maranello che risponde al nome di Aldo Costa. Soprattutto, ad uno squadrone già imbattibile, si andrebbe ad aggiungere un ulteriore nome di grande valore.

    F1: Mercedes o McLaren nel futuro di Allison

    I beninformati sostengono che James Allison abbia già rifiutato categoricamente le proposte arrivate dalla Renault e persino dalla Red Bull. Sul suo tavolo ci sono rimaste solo due opzioni: McLaren o Mercedes. Staremo a vedere quale sfida riterrà più allettante. Si consideri anche l’ipotesi che Allison possa andare a Stoccarda non in supporto a Paddy Lowe ma come suo sostituto. Toto Wolff è stato drastico:“Non nego i contatti con la Ferrari ma Lowe resterà con noi e stiamo discutendo già del rinnovo del contratto. Tuttavia non lo faremo certo davanti alle Tv o sui giornali”. Secondo alcuni, però, si tratta solo di un tentativo di depistaggio. Le lusinghe della Ferrari di Marchionne avrebbero fatto breccia nella testa del tecnico britannico che, comunque, non potrà essere alla corte del Cavallino prima di fine 2017. Staremo a vedere.

    Mercedes vuole vincere tanto ancora per molto

    Personalmente, vista la tendenza che hanno quelli della Mercedes a voler strafare, non mi stupirei se puntassero davvero a tenersi tutti i migliori tecnici della Formula 1 tra le proprie fila. I vantaggi sono doppi: togliere menti valide alla concorrenza e poter gestire con grande tranquillità anche importanti cambi regolamentari. Proprio in tema di cambi regolamentarsi, i tedeschi sono di fronte ad un serio esame in vista della prossima stagione visto che ci sarà una vera rivoluzione tecnica. Secondo Ross Brawn il loro dominio sarà molto meno scontato:“La logica e la storia ci insegnano che, tanto più i regolamenti sono stabili e tanto più le prestazioni si livellano per cui la Mercedes continuerebbe ad essere vincente ma affrontando avversari sempre più vicini - ha spiegato l’ex direttore sportivo della Ferrari - quando invece ci sono cambi regolamentari, può sempre esserci una sorpresa, qualcuno che li sa interpretare meglio degli altri e che riesce a scappare via”. Sempre secondo Brawn, però, l’indiziato numero 1 per riuscire a tirar fuori un vantaggio competitivo sui rivali è proprio la Mercedes:“Loro hanno una grande organizzazione. Ci sono 4 team che usano il loro stesso motore ma solo loro stanno vincendo, quindi ciò significa che sono forti da tutti i punti di vista. In ogni caso, non sottovaluterei neppure la Red Bull che ha avuto un certo peso politico nella ridefinizione di queste regole”, ha concluso il tecnico britannco.