F1 News: Montezemolo crede nella Ferrari F60

Notizie Formula 1

da , il

    Notizie Formula 1, brevissime dal paddock. Luca di Montezemolo commenta i primi test del 2009 dicendosi fiducioso per la stagione 2009 della Ferrari. Dall’Inghilterra arrivano smentite sulla conclusione positiva dell’affare Honda. Heikki Kovalainen rivela di avere ottima sensazioni al volante della McLaren Mp4-24.

    MONTEZEMOLO. “C’è un grande lavoro, noi stiamo sempre lì a spingere e anche in questo difficile mondiale 2009, noi vogliamo esserci”. E’ un Montezemolo battagliero quello che parla di Ferrari durante l’inaugurazione dell’anno accademico della Luiss a Roma. Il presidente del Cavallino spiega che la vettura sta dimostrando di avere una buona base di partenza tanto in termini di affidabilità quanto di costanza nelle prestazioni. Il resto è nelle mani dei piloti e dei tecnici che da qui a Melbourne dovranno tirare fuori il massimo da un progetto che, per l’ennesima volta, sembra azzeccato.

    EX HONDA. Non è così roseo come solo qualche giorno fa era stato descritto il futuro del team ex-Honda. Gli investitori sudamericani della Petrobras, infatti, hanno appena dichiarato di non essere interessati ad un investimento in Formula 1 ed hanno confermato il loro abbandono come sponsor della defunta Honda. Erano in F1 dal 1998 quando misero il loro logo sulla Williams. Secondo la testata inglese Daily Telegraph, inoltre, anche l’ingaggio di Bruno Senna sarebbe stata una bufala e le possibilità che Ross Brawn e Nick Fry siano in Australia sono appena del 50%.

    HEIKKI KOVALAINEN. “E’ stato un ottimo inizio – ha commentato Heikki Kovalainen dopo aver provato per due giorni la McLaren sul circuito di Jerez la scorsa settimana – abbiamo fatto molte prove di regolazioni e la macchina ha risposto in modo soddisfacente”. Il finlandese, confermando le parole di Lewis Hamilton, ha raccontato che il feeling con la nuova MP4-24 è ottimo perché, nonostate i cambi regolamentari, sembra la prosecuzione del progetto 2008. La seconda guida di Woking ha anche minimizzato i problemi di adattamento ai nuovi pulsanti quali KERS e ali mobili spiegando: “E’ solo questione di abitudine. Basta poco e poi viene naturale”.