F1 news: Piloti con almeno una pole position in più stagioni consecutive

La classifica dei piloti di Formula 1 che hanno conquistato almeno una pole position in tutte le stagioni disputate in carriera.

da , il

    Oggi scopriamo i piloti con più pole position consecutive. Le qualifiche della Formula 1 sono una parte fondamentale del weekend di gara. Partire davanti a tutti ha dei vantaggi importanti poi per raggiungere il successo durante il Gran Premio. Su alcuni tracciati sono state corse gare leggendarie e stabiliti record incredibili in qualifica. Ma quali sono stati i piloti con più pole position consecutive? Noi di Derapate abbiamo voluto stilare questa speciale classifica con i piloti che hanno saputo fare un filotto invidiabile di partenze in prima posizione. Ecco chi sono i 5 piloti che hanno i record con più pole position nella stessa stagione.

    Michael Schumacher

    Schumacher 2001

    La sua lunga carriera al vertice gli ha permesso di raccogliere risultati importanti in termini assoluti e, a differenza di altri, sotto l’aspetto della continuità. Ne è testimonianza la sua prima posizione in questa classifica, frutto dei 12 anni e 2 mesi che passarono tra la prima partenza al palo a Monaco, nel 1994, e l’ultima sua pole “ufficiale” (ricordiamo quella tolta per penalizzazione, sempre a Montecarlo, nel 2012) ottenuta nel 2006 a Magny Cours. A conti fatti, sono 13 stagioni con almeno una qualifica da vincente.

    Lewis Hamilton

    Hamilton

    La sua carriera tutta in prima linea gli sta facendo scalare le classifiche degli annali, anche a spese di mostri sacri che vedeva correre quando non era altro che un bambino. Il primo acuto risale alle qualifiche sul circuito di Montreal del 2007, il giorno prima di ottenere la sua prima vittoria in Formula 1; l’ultima partenza dalla prima casella è invece molto recente, trattasi del gran premio d’Italia della passata stagione, nello stesso weekend in cui il mondiale prese irreversibilmente una piega favorevole al britannico. Dal Canada 2007, si contano 11 stagioni consecutive.

    Ayrton Senna

    Senna

    La sua storia è intrisa di coincidenze e simbolismo, come in questo caso. Conquistò la propria prima pole all’Estoril, nel 1985, sotto un diluvio che gli permise di mettere in risalto la propria finezza di guida, anche contro vetture ben più performanti. L’ultima pole la ottenne dieci stagioni dopo, nel 1994, poco dopo aver visto morire un collega, solo un giorno prima di morire. Fino alla fine, verrebbe da dire.

    Nelson Piquet

    Piquet

    Uno dei volti principali della Formula 1 targata anni Ottanta, visse la prima parte della sua carriera a bordo della Brabham, con cui portò a casa due titoli iridati. Divenuto prima guida dopo l’addio di Lauda alla squadra a fine 1979, già nel 1980 cominciò a conquistare podi, vittorie e, naturalmente, pole positions: la prima arrivò in occasione del gran premio degli Stati Uniti Ovest, corso sul circuito di Long Beach. L’ultima arrivò sette anni dopo, quando ormai era un bi(quasi tri)campione del mondo, questa volta durante le qualifiche del gran premio di Spagna. La catena si interruppe quindi all’ottava stagione.

    Stirling Moss

    Stirling Moss

    Affettuosamente soprannominato “Re senza corona” per i suoi non invidiabili record (maggior numero di vittorie senza aver vinto il titolo mondiale e maggior numero di secondi posti in classifica generale) è forse l’unico superstite di rilievo della gloriosa storia della Formula 1 degli albori. Dopo qualche sporadica apparizione nella prima metà degli anni Cinquanta, promosso titolare a tutti gli effetti iniziò ad ottenere i primi piazzamenti utili, conditi dalla prima pole che ottenne proprio nel gran premio di casa del 1955. Vicecampione del mondo dal 1955 al 1958, nell’ultima parte della sua carriera mantenne comunque una certa competitività che gli consentì di cogliere l’ultimo sigillo in qualifica sei anni dopo, sul prestigioso tracciato di Monaco. A conti fatti, si tratta di 7 stagioni con almeno una partenza al palo.

    MANUEL CASALI