F1 News, Renault-Sainz: c’è l’accordo! Kubica è fuori

La Toro Rosso smentisce ma nell'ambiente si parla di 8 milioni versati dalla Renault per avere Sainz da subito come compagno di Hulkenberg, sfuma quindi il sogno di Kubica

da , il

    F1 News, Renault-Sainz: c’è l’accordo! Kubica è fuori

    La Renault ha scelto Carlos Sainz come compagno di Nico Hulkenberg per il proprio team di Formula 1. Manca solo l’ufficialità. Joylon Palmer è fuori. La clamorosa notizia sta nel fatto che lo spagnolo sarà un pilota dei francesi già a partire dal GP di Malesia. Ciò significa che il GP di Singapore in programma domenica prossima potrebbe essere l’ultimo al volante della Toro Rosso. L’operazione pare sia costata 8 milioni di dollari. A sperarci è Pierre Gasly, campione della Formula 2 in carica proveniente dal Red Bull Junior Team, che erediterà il posto di Sainz in Toro Rosso. Il francese deve già saper qualcosa tant’è che in preda all’entusiasmo ha lanciato alcune dichiarazioni sin troppo sintomatiche poi smentite. A sperare che la Renault finisca la stagione con Palmer, invece, è Robert Kubica che – diversamente- vedrebbe sfumare il sogno di tornare un pilota di Formula 1. Nulla, però, è perduto per il polacco che è stato anche visto fare una visita alla sede Williams come possibile successore di Massa.

    Sainz per il momento non conferma

    Carlos Sainz è stato rimproverato per l’atteggiamento critico nei confronti della Toro Rosso. Capita l’antifona, adesso va con i piedi di piombo:“Preferisco non dire niente perché quello che dico può essere strumentalizzato. So solo che in Toro Rosso ci sono tante persone che hanno il merito di aver fatto diventare quello che sono. Quanto al mio futuro, spero di avere notizie a breve perché il 2018 è vicino”. Secondo Auto Bild, la Renault ha pagato 8 milioni alla Red Bull per avere il contratto di Carlos Sainz da subito.

    Toro Rosso:”Non facciamo piloti per darli ad altri”

    La filosofia della Red Bull è costruirsi grandi piloti in casa facendoli passare dalla Toro Rosso per crescere e dimostrare il proprio potenziale. Trattenere un Sainz che non ha possibilità di sbocchi nel team maggiore, però, è difficile:“Non sarei sorpreso se andasse altrove ma con il contratto che si ritrova deve avere il nostro consenso”, ha ammesso Helmut Marko. Più duro Franz Tost:“La Red Bull ha finanziato la carriera di Sainz, perché dovrebbe lasciarlo alla concorrenza ora che ha raggiunto la maturità? Non facciamo corsi di formazione per i rivali. Non accetto che un pilota che guida una buona macchina come la Toro Rosso voglia andare altrove”. Forse i sopracitati 8 milioni valgono come equo risarcimento.

    Gaffe di Gasly conferma che Sainz è in partenza

    E’ Pierre Gasly il candidato naturale a guidare per la Toro Rosso qualora Sainz faccia le valige. “Spero di poter correre in Malesia dato che ci sono alcune cose che stanno accadendo molto velocemente e nei prossimi giorni potrebbe esserci qualche annuncio”, ha candidamente rivelato ai giapponesi di F1 Sokuho. A chi gli ha fatto notare che anche in passato aveva fatto errori simili, ha poi precisato:“Non ho detto che correrò in Malesia ma solo che spero di correre presto con la Toro Rosso. Le mie parole sono state equivocate”.

    Kubica resta fuori dalla Renault: ipotesi Williams?

    Con la coppia Renault formata da Hulkenberg e Sainz, Robert Kubica vede sfumare il sogno del grande ritorno 6 anni dopo l’incidente in cui ha subito gravi danni alla mobilità della mano destra. Dalla Williams però, lasciano intendere che sono alla ricerca del sostituto di Felipe Massa:“Ha fatto una grande cosa a tornare per noi e crediamo possa darci ancora il suo massimo contributo fino a fine stagione”. Poi, ciao! Nel frattempo, alcuni giorni fa Kubica è stato avvistato proprio a Grove.