F1 news, Rosbeg: Ho dimostrato di essere “affamato”

F1 news, Rosbeg: Ho dimostrato di essere “affamato”

Nico risponde a Hamilton e quanti ne criticano le «buone origini»

da in Formula 1 2017, News F1, Nico Rosberg
Ultimo aggiornamento:
    F1 news, Rosbeg: Ho dimostrato di essere “affamato”

    Mettiamola così: l’appetito, la fame, gli sono arrivati dopo che l’altro aveva già fatto razzia di ogni pietanza possibile e immaginabile. Nico Rosberg è stato a lungo “accusato” di non avere il mordente giusto per contrastare un Hamilton, al contrario, affamato e desideroso di vittoria. Si è dipinto un quadro nel quale Lewis è quello che cerca il riscatto sociale e Nico è il figlio di papà cresciuto nei salotti buoni.
    Scene utili per ricamare nei momenti in cui la stagione non ha dato spunti di interesse, l’anno scorso ancor più che nel 2015.

    Eppure è un Rosberg comprensibilmente stufo delle continue allusioni fatte alla sua storia. D’altronde, non gliene si può fare una colpa se è cresciuto com’è cresciuto. Hamilton non ha mancato di toccare il tema per legittimare la propria voglia di imporsi, adesso è Nico a replicare. E lo fa dalle colonne del giornale popolare Bild.
    «Hamilton ciclicamente riprende questa storia della mia infanzia a Monaco e delle mie origini, sembra l’unico argomento che ha.

    Sono abituato a rispondere in pista e credo che in Messico, Brasile e ad Abu Dhabi ho dimostrato di essere molto affamato di vittorie».

    Ci sarà anche la “fame” di vittoria ma i successi sono arrivati anche per precise ragioni tecniche, una sospensione posteriore modificata alla quale Lewis non è riuscito ad adattarsi dopo Singapore, che invece sembra aver messo le ali a Rosberg. Poi c’è il fattore “relax” subentrato dopo la vittoria del titolo ad Austin. Insomma, per scoprire se questa ritrovata aggressività e velocità in pista di Nico possa rappresentare davvero il cambio di passo dovremo attendere le qualifiche del Gran premio di Australia…
    «Voglio vincere il mondiale, per due volte sono arrivato secondo ma fortunatamente nello sport le cose possono cambiare in fretta».

    362

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Formula 1 2017News F1Nico Rosberg
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI