F1 News: Ross Brawn erede di Ecclestone? Smentisce, poi ritratta…

F1 News: Ross Brawn erede di Ecclestone? Smentisce, poi ritratta…

    F1 News: Ross Brawn erede di Ecclestone? Smentisce, poi ritratta...

    Ross Brawn ha scritto un libro sulla Formula 1 che si chiama “Total Competition”. L’ex direttore sportivo della Ferrari e team principal della Mercedes, quindi, sta rilasciando diverse interviste in giro per il mondo. Così si fa. Alcune delle quali molto interessanti. Ad esempio, quando il suo nome è uscito fuori come erede di Bernie Ecclestone, ha subito tenuto a smentire lo scenario precisando che è stato sì contattato dalla Liberty Media ma solo per attività di consulenza. Ricordiamo che l’americana Liberty Media è recentemente divenuta titolare dei diritti commerciali della Formula 1 e sta organizzando il delicato pensionamento di Bernie Ecclestone.

    Secondo gli accordi tra Bernie Ecclestone e la Liberty Media, le loro strade si separeranno tra un triennio. Nel frattempo, Ecclestone in prima persona contribuirà ad individuare e formare il suo erede sempre che non voglia prendere le redini totali direttamente il presidente Chase Carey. Sono girati tanti nomi a tal proposito. L’ultimo è quello di Ross Brawn che, effettivamente, ha ammesso di aver avuto dei contatti con la società statunitense:“La Liberty non ha ancora fatto abbastanza strada e per il momento sto facendo solo una piccola consulenza per aiutarli a capire meglio il mondo della Formula 1″, ha spiegato alla BBC.

    Verosimilmente, la Liberty Media non ha intenzione di dare a Ross Brawn il timone dell’intero Circus ma sta valutando se sfruttare le sue indubbie capacità e la sua esperienza come responsabile del fronte sportivo della Formula 1. In tal senso, l’impegno del tecnico britannico potrebbe partire a breve. E lo vedrebbe ben disponibile:“Mi piacerebbe collaborare con Bernie, sarebbe affascinante”, ha ammesso a ESPN. “Ecclestone non ha mai voluto collaborare con nessuno prima d’ora ma penso abbia capito che anche lui è mortale - ha aggiunto Ross Brawnnon esiste qualcuno in grado di sostituirlo direttamente per cui la soluzione ideale sarebbe creare un team di lavoro che operi sotto la sua supervisione e che inizi così una nuova gestione della Formula 1…”, ha spiegato.

    Provando a capire cosa riserverà il futuro di Ross Brawn a noi appassionati di Formula 1, non possiamo non riportare le parole di Toto Wolff. Il capo della scuderia di Brackley è uno di quelli che più conta all’interna delle stanze del potere e, pur non avendo ricevuto attestati di stima nel libro scritto da Brawn, spende buone parole per il suo predecessore in Mercedes:“Anche se ci sono state controversie tra noi, per me non c’è problema. Anzi, siamo ancora in contatto. Lui ha enorme esperienza, personalità e la giusta conoscenza tecnica della Formula 1 per ricoprire un ruolo importante. Se volesse tornare per assumere una posizione di leadership, avrebbe il mio assenso”, ha commentato Wolff a motorsport.com

    635

    PIÙ POPOLARI