GP Cina F1 2017: Wehrlein in pista nelle libere, Giovinazzi resta in pre-allarme

GP Cina F1 2017: Wehrlein in pista nelle libere, Giovinazzi resta in pre-allarme

Il tedesco testerà le sue condizioni fisiche nel Venerdi di prove libere. Giovinazzi andrà in Cina come possibile sostituto.

da in Antonio Giovinazzi, Formula 1 2017, GP Bahrein F1, GP Cina F1, News F1, Pascal Wehrlein, Piloti F1 2017, Sauber F1
Ultimo aggiornamento:
    GP Cina F1 2017: Wehrlein in pista nelle libere, Giovinazzi resta in pre-allarme

    Pascal Wehrlein disputerà le prove libere del GP Cina F1 2017. Questo è quanto emerso da un comunicato pubblicato della Sauber. La scuderia elvetica vuole infatti far provare la propria monoposto al pilota per capirne lo stato fisico in vista della gara di Domenica prossima. In Cina sarà presente anche Antonio Giovinazzi. Il terzo pilota della Ferrari, impegnato in Australia come sostituto di Wehrlein a bordo della Sauber, resterà in pre-allarme in caso di forfait dell’ultimo minuto del tedesco. Giovinazzi sarà dunque al box del Cavallino Rampante a tifare per Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, ma terrà un occhio vigile su quanto accadrà nel box del team elvetico per capire lo stato fisico dell’ex pilota della Manor. Rumors parlano di un Wehrlein in condizioni fisiche nettamente migliori rispetto a quelle di un paio di settimane fa, ma solo i medici decideranno se il giovane pilota potrà affrontare un Gran Premio intero. Per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Cina F1 2017, BASTA CLICCARE QUI!

    Formula 1 I test a Montmelo

    Notizia del 31 Marzo

    Antonio Giovinazzi guiderà la Sauber anche nel GP Cina F1 2017? Probabilmente si. Il giovane pilota italiano, terza guida della Ferrari, dopo il buon esordio nel GP d’Australia in sostituzione dell’infortunato Pascal Wehrlein sarà il pilota titolare della scuderia svizzera anche nel GP della Cina, in programma il 9 aprile e con tutta probabilità anche nel GP Bahrain F1 2017 la Domenica seguente. Per Giovinazzi sarà una grandissima occasione per mettere nuovamente in mostra il suo talento. Per rivedere in pista il pilota italiano è servito però il benestare della Ferrari, ma la scuderia di Maranello non si è opposta a questa occasione. Il Cavallino Rampante avrebbe infatti dovuto utilizzare Antonio Giovinazzi nei test in-season del Bahrain – in programma il 18 e 19 Aprile – come “giovane pilota”. Se l’italiano dovesse veramente correre il GP della Cina e/o quello del Bahrain, da regolamento non verrebbe più considerato un “giovane” e dunque la Ferrari dovrebbe scegliere poi un altro pilota per le giornate di test.

    Pascal Wehrlein intanto continuerà la sua riabilitazione con tutta calma dopo il pericoloso incidente nel Race of Champions che si è tenuto a Miami in Florida qualche settimana fa.

    L’ex pilota della Manor è in via di guarigione ma non ha ancora ricevuto l’ “Ok” da parte dei medici per percorrere una gara intera. I dolori fisici al collo e schiena sono quasi del tutto scomparsi, ma la condizione fisica non è ancora delle migliori per sostenere un GP intero e difficilmente lo sarà nel giro di qualche giorno. Per questo motivo la Sauber ha deciso di cautelarsi e chiamare nuovamente la Ferrari per chiedere il “nulla osta” e schierare Antonio Giovinazzi in gara nel GP della Cina 2017. Per il giovane italiano, dopo il 12° posto nel GP d’Australia, sarà un’altra ghiotta occasione che servirà per fare esperienza e farsi nuovamente apprezzare dal pubblico e non solo. Gli uomini della Ferrari sono rimasti piacevolmente colpiti dall’ottimo lavoro svolto a bordo della Sauber C36, motorizzata Ferrari, e stanno tenendo in grande considerazione il giovane pilota in ottica F1 2018. Nei giorni scorsi si è parlato tanto di un possibile cambio di ruolo tra Giovinazzi e Raikkonen nel prossimo mondiale. Queste gare ci diranno se questa eventualità sarà percorribile oppure no.

    640

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Antonio GiovinazziFormula 1 2017GP Bahrein F1GP Cina F1News F1Pascal WehrleinPiloti F1 2017Sauber F1