F1: nuove proposte e in arrivo il GP di Russia

da , il

    ecclestone putin

    La Formula1 non si ferma mai e così anche le proposte per continuare a mantenere alto il livello di attenzione da parte dei fans sparsi in tutto il mondo. Se ogni anno ci pensa Mister Bernie Ecclestone a scegliere location sempre più spettacolari per intrattenere il pubblico, questa volta è la FOTA, l’associazione dei team di Formula1, a riorganizzare gli appuntamenti del Circus per renderli più allettanti: la proposta è quella di ridurre a due giorni soltanto i weekend di gara. Nel frattempo in tema di circuiti arriva la notizia che anche la Russia è pronta a ospitare i bolidi a quattro ruote.

    FOTA. I team di Formula1 si sono riuniti in occasione del gran premio del Giappone per discutere delle possibili soluzioni per rendere i weekend di gara più attrattivi e aumentare così l’interesse ed il coinvolgimento da parte del pubblico nei confronti della massima categoria motoristica. E proprio l’appuntamento di Suzuka ha suggerito l’idea di ridurre a due sole giornate le tappe del calendario. A causa di un violento temporale le vetture non hanno infatti potuto disputare le qualifiche nella giornata di venerdì, con lo slittamento delle stesse alla domenica mattina, solamente cinque ore prima dell’inizio della gara. La proposta di concentrare gli eventi in due sole giornate non è stata accolta con troppo entusiasmo – eliminare un giorno significherebbe infatti eliminare anche una parte dei guadagni –, ma le squadre si sono comunque trovate d’accordo sul fatto che si possa intervenire per migliorare in altro modo l’attuale situazione, specialmente sfruttando meglio la giornata del venerdì, solitamente dedicata alle prime due sessioni di prove libere.

    CHRIS HORNER. “In Giappone, dove le condizioni meteo erano avverse, la formula dei due giorni ha funzionato bene, ma penso che concentrare più attività al venerdì potrebbe essere la scelta migliore”, ha suggerito il team principal della Red Bull. “Potremmo introdurre verifiche e prove al venerdì. Personalmente poi preferisco fare le qualifiche al sabato e la gara di domenica, ma convocare i team di mercoledì non ha alcun senso. Il venerdì si potrebbe anche pensare di proporre nuovi stimoli per i giovani piloti”.

    GP RUSSIA F1. E rimanendo in tema di soluzioni per animare lo spettacolo, la Russia ha annunciato l’accordo quinquennale appena siglato per ospitare la Formula1 a partire dal 2014. Bernie Ecclestone, costantemente alla ricerca di luoghi nuovi dove far sbarcare il Circus, ha incontrato il primo ministro Vladimir Putin a Sochi. “Abbiamo raggiunto un accordo affinché la città di Sochi ospiti il gran premio di Russia dal 2014 al 2020”, ha dichiarato Putin. Situata nella Russia meridionale sulle rive del Mar Nero, la città di Sochi è una famosa località turistica, apprezzata soprattutto per il suo clima ben diverso da quello presente sul territorio sovietico, e nel 2014 si prepara ad ospitare anche le Olimpiadi invernali.