F1, parla Kubica: nel 2012 non ci sarò

Formula 1: Robert Kubica fa una delle sue prime dichiarazioni pubbliche dopo l'incidente e spiega che non potrà prendere parte all'avvio della stagione 2012

da , il

    robert kubica intervista 2012

    Robert Kubica ha parlato. Il polacco è uscito allo scoperto per una dichiarazione ormai prevista da molti. Il pilota rimasto vittima di un grave incidente di rally nel febbraio dello scorso anno non è ancora pronto per garantire al suo team Lotus Renault la presenza sin dalla prima gara della stagione 2012. Per correttezza nei confronti del datore di lavoro e per portare avanti la riabilitazione con meno pressioni addosso, ha preferito tirarsi indietro senza dare altre scadenze.

    ROBERT KUBICA. Il pilota sta bene e pensa ancora di poter tornare a correre. Ma ha bisogno di più tempo. Sono queste le notizie che arrivano dall’entourage di Kubica e dal team Lotus Renault. “Ho lavorato duramente ma ho capito di non poter essere pronto per l’inizio della stagione 2012 - ha dichiarato il driver di Cracovia - E’ stato difficile chiamare la squadra per informarla di questa decisione ma so che la Lotus Renault deve pensare al prossimo anno. Il mio recupero - ha aggiunto Kubica rassicurando sulle sue condizioni – è incoraggiante. Ho solo bisogno di altro tempo, perché voglio tornare davvero al 100%. Mi dispiace non essere apparso sui giornali ma ringrazio chi ha capito che questo è stato il mio modo per affrontare il periodo più duro della mia vita”.

    LOTUS RENAULT. Il team di Enston ringrazia Kubica per la chiarezza e ribadisce la massima disponibilità a fornirgli tutto il materiale necessario per un eventuale test al volante. Non solo Eric Boullier pensa persino a prolungargli il contratto oltre la naturale scadenza del 2012. “Tutti nel team sono molto dispiaciuti – ha detto il team principal Lotus - speravamo che Robert potesse essere con noi in Australia. Ad ogni modo, abbiamo un programma che parte dal simulatore ed arriva al test in pista sempre pronto per lui”. Nel frattempo andranno avanti le trattative con altri piloti. E prende più corpo l’ipotesi Raikkonen.