F1, piloti Ferrari: se non Button, Rosberg! E Raikkonen?

Formula 1: molte voci attorno al nuovo pilota Ferrari che tra un anno prenderà il posto di Felipe Massa

da , il

    piloti ferrari massa button rosberg

    Due indizi fanno una prova: da una parte la Ferrari vuole/deve trovare un pilota da mettere al posto di Felipe Massa al termine della stagione 2012. Dall’altra, ci sono due gran manici in circolazione che traccheggiano, non firmano i rinnovi con le rispettive squadre. Mi riferisco a Jenson Button e a Nico Rosberg. Messa per il momento in stand-by l’ipotesi Robert Kubica per il noto incidente subito ad inizio febbraio, sono loro i più ammirati da Maranello. Solo un dubbio sorge: ma Domenicali non parlava di un giovane da affiancare a Fernando Alonso?

    PILOTI FERRARI. Ecco, in attesa che la dirigenza del Cavallino Rampante decida da che parte stare, vale a dire se puntare su un giovane pilota proveniente dalla Ferrari Driver Academy per il dopo-Massa o insistere con un altra figura di spessore per dare supporto e stimolo al lavoro di Fernando Alonso, registriamo che i rumors degli ultimi giorni su un possibile arrivo di Jenson Button in Italia sono decisamente fondati. Il campione del mondo 2009 non ha ancora firmato il rinnovo di contratto con la McLaren. Lo stesso dicasi per Nico Rosberg che ha al momento ben due opzioni, oltre alla Mercedes: arrivare in Ferrari o andare a coprire il posto lasciato libero dall’inglese a fianco di Lewis Hamilton.

    KIMI RAIKKONEN. C’è poi un altro nome che voglio fare. Qui non ci sono rumors. C’è solo una personalissima considerazione che riparte dall’avvistamento di Kimi Raikkonen in Williams. Il finlandese ha sempre detto che tornerà in Formula 1 solo se avrà la possibilità di guidare in un team vincente. Con tutto il rispetto che dobbiamo alla scuderia di Grove, non possiamo pensare che la Williams del 2012 sarà da prime file dello schieramento. Perché allora il biondino starebbe valutando una mossa del genere? Non ci siete ancora arrivati? Ve lo dico io. Questo non è un piano. E’ solo un sogno, un po’ romantico, se volete. Raikkonen potrebbe farsi un anno in Williams per riprendere confidenza con la F1 abbandonata due anni fa per poi ritornare in Ferrari a fare coppia con Alonso. Il finlandese, in credito quantomeno morale con Maranello, non è riuscito a diventare leader del gruppo. Per questo ha fallito, al di là del titolo mondiale. Se potesse correre pensando solo a quello e lasciando ad Alonso il compito di fare l’uomo-squadra, saremmo di fronte alla quadratura del cerchio. Piede pesante e pochi fronzoli. Nel 2013 Kimi Raikkonen avrà 34 anni. Buoni per darci dentro almeno un paio di stagioni. E poi far posto ad un giovane che, nel frattempo, sarà sfornato dall’Accademia Ferrari di Luca Baldisserri. O a chiunque altro, compreso – si spera – il resuscitato Kubica che, va ricordato, senza l’incidente avrebbe occupato già oggi la prima riga della lista.