F1, rabbia Hulkenberg: “Scaricato dalla Ferrari con un SMS!”, Massa tratta con Lotus

F1, Raikkonen preferito dalla Ferrari a Hulkenberg come successore di Massa nel 2014

da , il

    F1, rabbia Hulkenberg: "Scaricato dalla Ferrari con un SMS!",

    La scelta della Ferrari di richiamare Kimi Raikkonen come pilota per la stagione 2014 di Formula 1 è una favola a lieto fine per milioni di tifosi sparsi in tutto il mondo. Per qualcuno, invece, è un incubo: stiamo parlando di Nico Hulkenberg! Nel fine settimana di Monza sembrava tutto fatto per il suo arrivo a Maranello. Non ci siamo inventati nulla! Lo conferma il diretto interessato che poi spiega come tutto sia incredibilmente andato a monte semplicemente tramite un SMS:“Siamo andati avanti e indietro con il contratto ma alla fine mancava solo la firma – ha dichiarato il manager Werner Heinz alla Bild – abbiamo avuto due mesi di trattative ma non ci hanno neppure chiamato. Domenicali ci ha inviato un SMS alle 22.50 di martedì”. Per il tedesco resta appetibile l’ipotesi Lotus ma dovrà superare la concorrenza di Felipe Massa che non dispiace affatto a Eric Boullier. Dopo aver risollevato la carriera di Raikkonen, vorrebbe fare altrettanto con il brasiliano. In alternativa, Hulkenberg potrebbe tornare in Force India.

    Ferrari: le ragioni dell’addio a Massa

    “All’inizio dell’estate c’eravamo incontrati per fare il punto e gli avevo ribadito che il suo rinnovo era una delle opzioni sul tavolo, forse anche la più concreta. Poi c’è stata una serie di gare difficili, per lui e per la squadra, e alla fine ci siamo resi conto che la scelta migliore, per entrambi, era cambiare”, così Stefano Domenicali racconta sul sito della Ferrari come sia arrivata la scelta di lasciare Massa per chiamare Raikkonen. “Credo che anche per Felipe sia giunto il momento di guardare fuori da quella che è stata la sua casa per dodici anni e che, in un certo senso, lo resterà sempre. Vedete, ho visto Felipe arrivare a Maranello che era ancora un ragazzino e lo vedrò andar via da uomo maturo. Insieme abbiamo vissuto dei momenti belli ed altri drammatici che hanno reso il rapporto personale fra noi speciale”, ha concluso.

    Massa verso la Lotus

    Per il brasiliano non è da escludersi l’ipotesi Lotus che potrebbe specializzarsi nel recuperare talenti. “Quando due anni fa abbiamo preso Raikkonen non dovete dimenticare che è stata una scommessa – ha ammesso Boullier a RMC – Siamo pronti a cominciarne una nuova il prossimo anno”, ha detto sibillinamente. Quanto all’addio di Raikkonen, la vede così:“Noi siamo un team di medio budget. Non potevamo offrirgli quello che gli ha dato la Ferrari. Non credo, però, l’abbia fatto per soldi: voleva chiudere la carriera in una scuderia prestigiosa e con una grande sfida che consiste nel confrontarsi con un altro grande come Alonso ad armi pari. Ad oggi sembra che il sedile lasciato libero dal biondo di Espoo sia diviso tra Massa e Hulkenberg. Davide Valsecchi, attuale terzo pilota della Lotus, può solo sperare nel licenziamento di Grosjean. In merito al proprio futuro, il brasiliano che sta per lasciare la Ferrari ha parlato così:“Vorrei un team che mi consentisse di vincere molte gare e lottare per il campionato, che rimane il mio più grande obiettivo”. Boullier ha replicato:“Massa è sul mercato e quindi anche sulla nostra lista. Siamo in contatto con il suo manager [Nicolas Todt, ndr]“.

    Anche Smedley lascia la Ferrari?

    Assieme al suo grande amico Felipe Massa anche nell’addio. L’avventura dello storico ingegnere di pista del brasiliano, Rob Smedly, in Ferrari è vicina alla conclusione. Per lui c’è un’offerta della Williams da valutare con attenzione vista la crescita professionale che gli prefigura. Parallelamente in Ferrari potrebbe arrivare dalla Lotus anche Mark Slade, già ingegnere di Raikkonen in McLaren.