F1, Red Bull rivoluzione: prossimo GP più veloce di 1” al giro

Dal GP di Spagna 2017 di F1 arriveranno importanti aggiornamenti per la Red Bull ma Ricciardo è scettico sui proclami del team

da , il

    F1, Red Bull rivoluzione: prossimo GP più veloce di 1” al giro

    La Red Bull promette un’inversione di tendenza in questa stagione 2017 di Formula 1. A partire dal prossimo Gran Premio di Spagna, la scuderia guidata da Chris Horner spera di avere la risposta a tanti problemi. Le novità che il direttore tecnico Adrian Newey porterà in pista saranno in grado di far andare più forte la Red Bull RB13 di circa un secondo al giro. Max Verstappen e soprattutto Daniel Ricciardo, però, restano scettici e attendono con maggiore fiducia gli aggiornamenti anche sul fronte della power unit Renault. Per avere una nuova specifica di propulsore dovranno attendere almeno il Gran Premio del Canada 2017 di Formula 1 in programma l’11 giugno dato che il pacchetto è ancora in fase di prova e sta palesando qualche problema di affidabilità. Probabilmente, ci vorrà più tempo.

    Red Bull F1, Ricciardo scettico su progressi imminenti

    Dopo 4 GP dall’inizio della stagione 2017 di Formula 1 abbiamo qualche certezza. Una è che la Red Bull è nettamente la terza forza in campo, incapace di impensierire Ferrari e Mercedes e sicuramente più veloce di Force India, Renault e Williams. Un’altra convinzione è che le pecche della Red Bull RB13 non vanno ricercate solo nella power unit Renault che non è ancora a livello di Ferrari e Mercedes. “Miglioreremo di un secondo al giro? Ci crederò solo quando lo vedrò”, ha scherzato con un filo di polemica Daniel Ricciardo durante le interviste che hanno seguito il GP di Russia. Eppure è questo l’obiettivo che si sono dati Adrian Newey e Chris Horner. Non sarebbe la prima volta che le lattine volanti partono azzoppate per poi rendersi protagoniste di stupefacenti sviluppi. Staremo a vedere. Il GP di Spagna è tra meno di due settimane.

    F1, Verstappen:”Spero negli aggiornamenti Red Bull per la Spagna

    Max Verstappen ha concluso al quinto posto un GP di Russia lontano da qualsiasi battaglia anche grazie al ritiro di Daniel Ricciardo, l’unico che poteva avere un passo simile. “E’ stata la partenza l’unico momento in cui ho avuto un po’ di azione - ha dichiarato il pilota olandese della Red Bull – poi ho visto Ferrari e Mercedes scappare via davanti a me mentre io prendevo vantaggio da quelli dietro per cui mi sono limitato solo a gestire la vettura. Per fortuna non ho avuto altri problemi tecnici”. Quanto agli auspicati aggiornamenti tecnici, ha ammesso:“Speriamo che grazie a loro saremo coinvolti nella lotta per la vittoria. Per me tornare in Spagna è speciale dopo la prima vittoria in Formula 1 ottenuta lo scorso anno”.

    F1, Ricciardo deluso e cauto

    Daniel Ricciardo, deluso per il ritiro nelle prime fasi del GP di Russia 2017 di F1, conferma la sua cautela:“Non so quanto ci farà crescere il nuovo pacchetto che porteremo in pista in Spagna ma speriamo che a Barcellona si possa compiere un primo passo per avvicinarci alla vetta”. Quanto allo sfortunato esito della gara di Sochi ha aggiunto:“La partenza era stata buona ma dopo la safety car ho notato dallo specchietto che il freno posteriore destro era in fiamme. Ho portato la macchina al box ma non c’era modo di ripartire”.