F1, Red Bull: Vettel ringrazia la Ferrari

Nella polemica che ha travolto la Ferrari per la vittoria "regalata" a Fernando Alonso in Germania, c'è qualcuno che ne esce contento: Sebastian Vettel

da , il

    massa_alonso_vettel

    La McLaren approfitta della Red Bull e la Red Bull approfitta della Ferrari. Se il team britannico ai tempi dello scoppio della “guerra” intestina tra Sebastian Vettel e Mark Webber, dichiarava di poter beneficiare delle difficoltà interne alla squadra austriaca, ora ci pensano quest’ultimi a cercare di avvantaggiarsi della polemica che ha investito il team di Maranello dopo il gran premio di Germania. Con la doppietta sul circuito di Hockenheim, Domenicali & Co. hanno infatti dovuto affrontare la raffica di critiche e problematiche connesse all’ordine di scuderia dato a Massa, che ha regalato la vittoria a Fernando Alonso; e la saga non sembra ancora finita.

    RED BULL RACING. Dopo le pesanti critiche da parte del boss della Red Bull, Chris Horner, che ha giudicato “vergognoso” il modo in cui la Ferrari ha gestito la gara tedesca, ci pensa Sebastian Vettel a cercare il lato positivo della situazione: secondo il giovane tedesco il team del beverone non potrà che guadagnarci dal fatto che ora l’attenzione si sia spostata dalla sua squadra a quella di Maranello, potendo così concentrarsi a tornare in piena forma in vista del prossimo appuntamento in Ungheria. Archiviati l’appuntamento turco e quello britannico, con Webber e Vettel impegnati a sgomitare prima in pista e poi fuori dal campo, con l’australiano che lamentava di essere considerato una seconda guida, la Red Bull può tirare un sospiro di sollievo, dal momento che i media ora hanno un’altra preda a cui dare la caccia.

    SEBASTIAN VETTEL. “È tutto abbastanza comico: il fatto che ora la gente abbia altro di cui occuparsi e scrivere”, ha dichiarato il pilota di Heppenheim. “Per noi sarà una settimana tranquilla prima del prossimo gran premio d’Ungheria, e questo è positivo. Possiamo essere sicuri di aver allentato la pressione su di noi e poterci così focalizzarci sul nostro ritorno”. Vettel si è detto sicuro della superiorità della monoposto della Red Bull, che in Germania si è dimostrata comunque velocissima come sempre, pur ammettendo i grossi passi in avanti messi a punto dai ferraristi. “Eravamo in grado di combattere con loro e anche se non siamo stati abbastanza forti, eravamo migliori di tutti gli altri, e questo è un buon traguardo”. Nonostante la decisione di premiare Alonso con la vittoria da parte del suo team, privando così Massa del suo primo successo stagionale, Vettel non sembra preoccupato della concorrenza: “Solo a fine campionato sapremo realmente quanto ogni punto sia stato significativo o meno. La cosa più importante per noi in Germania era finire davanti alle McLaren ma, sfortunatamente, come team hanno di nuovo guadagnato più punti di noi”.