F1, Renault: dobbiamo tornare a vincere

da , il

    renault f1 2010

    Finale di stagione difficile per la Renault e i suoi piloti. Il team francese nell’ultimo appuntamento a Suzuka ha infatti chiuso baracca e burattini dopo neanche cinque giri, con Robert Kubica vittima del suo stesso team e Vitaly Petrov lanciato come un kamikaze al via, che è andato a schiantarsi contro il muro senza nemmeno passare il traguardo. E se l’obiettivo di raggiungere in classifica generale i rivali della Mercedes GP sembra ormai lontano, la Renault quest’anno ha dimostrato di aver fatto numerosi progressi, per questo il team di Enstone vuole tornare ad occupare il podio al più presto.

    RENAULT F1. Dopo la disfatta nel gran premio del Giappone, con Robert Kubica lasciato a piedi da una ruota fissata male e Vitaly Petrov protagonista di un incidente al via, la Renault è decisa più che mai a tornare a vincere. Tre podi in questa stagione per il pilota polacco e uno molto probabilmente mancato nell’appuntamento di Suzuka, dove Kubica era partito benissimo, portandosi subito dalla quarta alla seconda posizione. Solamente quattro volte a punti invece il compagno di squadra ed esordiente russo Petrov, il cui nome in queste ultime settimane è stato spesso sotto i riflettori per una sua possibile sostituzione con Kimi Raikkonen, a partire dal 2011. Le prestazioni della Renault a Suzuka hanno comunque messo in evidenza i progressi fatti dall’inizio dell’anno, per questo Eric Boullier, team principal dei francesi, ha dichiarato come la squadra sia ansiosa di progredire ulteriormente nel corso dell’inverno.

    ERIC BOULLIER. “Non saremo contenti fino a che non vinceremo”, ha dichiarato il boss di Enstone. “Nel complesso però abbiamo fatto degli enormi passi in avanti e la squadra si è impegnata al massimo per arrivare fino a qui. Ora dobbiamo essere sicuri che le risorse del team siano in grado di andare oltre. Ora è il momento di portare a termine il progetto”. E quello che sta per arrivare sarà il primo inverno per Boullier al comando della scuderia della Renault e, grazie anche al valido apporto di un pilota come Kubica, i francesi sembrano avere buone possibilità di migliorare ulteriormente nel 2011. “Vogliamo continuare a costruire su quanto già fatto fino ad ora. Abbiamo trovato diversi punti in cui migliorarci e adesso è importante andare oltre così da poter combattere per più podi il prossimo anno e anche per le vittorie”, ha concluso Boullier.