F1, rischio implosione per la FOTA

Formula 1: ancora nessun accordo tra i team della FOTA per il restringimento dei costi

da , il

    FOTA associazione team formula 1 2011

    L’associazione dei team di Formula 1, più brevemente nota come FOTA, sta vivendo il suo primo vero momento di crisi a tre anni circa dalla sua fondazione. Ci hanno provato l’ex presidente FIA Max Mosley e Bernie Ecclestone a renderla inoffensiva. Senza riuscirci. La sua fine potrebbe arrivare da un’implosione interna causa disaccordo tra alcuni dei membri più importanti. Ad anticiparlo sono Stefano Domenicali della Ferrari e Chris Horner della Red Bull che citano l’accordo sulla restrizione delle risorse (RRA) come elemento di seria compromissione dei rapporti tra le scuderie.

    FOTA – RRA. L’incontro prima del GP di Corea non ha dato grandi risultati. La discussione sul restringimento dei costi della F1 è stata spostata ad Abu Dhabi a fine stagione. Commentando la riunione, Stefano Domenicali ha dichiarato:“O andiamo in una direzione certa o prendiamo atto che c’è una situazione di sfiducia tra i team. Questo non è buono. Ad Abu Dhabi dovremmo prendere una soluzione definitiva. Dobbiamo farlo in modo costruttivo e aperto”. Più drastico è Chris Horner della Red Bull, team contestato proprio per il non rispetto dell’accordo sui costi:“Vanno affrontati alcuni punti chiave. Se non troviamo un accordo al nostro interno, a cosa serve la FOTA?”