F1, Robert Kubica: i medici sono increduli

Formula 1: Robert Kubica non dovrà più essere operato

da , il

    robert kubica 2011 incidente

    Non ci sono ottime notizie sul fronte clinico di Robert Kubica. Il medico personale del pilota Renault ha recentemente dichiarato che non è ancora possibile sapere se e quando potrà tornare a correre in Formula 1. Qualcosa di buono, però, arriva. Il dottor Ceccarelli che da tempo segue il driver polacco parla di reazione fisica eccezionale da parte di Kubica. E racconta dell’incredulità degli specialisti che lo stanno seguendo all’ospedale di Pietra Ligure dove si trova dal giorno dell’incidente. Oltre un mese fa.

    INCIDENTE KUBICA. E’ passato più di un mese da quella domenica 5 febbraio in cui Robert Kubica, disputando una prova del rally di Andora, è uscito di strada andando drammaticamente a sbattere contro un guard-rail. Inizialmente si parlò di pericolo di vita. Poi di rischio amputazione mano. Fortunatamente tutto è andato per il meglio e , dopo una lunga serie di operazioni per ridurre le numerose fratture, Kubica ha concluso la prima parte del suo cammino. Oggi si trova di fronte a quella che i medici ritengono la fase più delicata e difficile. Quella della riabilitazione fisica. Quella che ci dirà se il buon Robert potrà mai tornare a correre in Formula 1. Per avere delle certezze, vista la gravità dell’incidente, ci vorranno almeno altri due mesi.

    RIABILITAZIONE KUBICA. Il medico della Renault, nonché amico di Kubica, Riccardo Ceccarelli ha dichiarato:“Quando potrà riprendere non si può dire al momento. Di sicuro ci vorrà molto tempo, ma ci sono dati positivi. Uno su tutti la reazione fisica e psicologia di Robert, che è davvero eccezionale”. Il dottor Ceccarelli racconta che è impossibile ad oggi fare previsioni, ma ci lascia con più di una speranza:“Al momento non c’è ragione di pensare che debba subire altre operazioni. Inoltre Robert si sottopone quotidianamente alla fisioterapia e muove già le dita. Per noi che lo conosciamo bene non è una sorpresa. Kubica ha una grande capacità di reagire, mentre i medici dell’ospedale sono attoniti”.