F1, Schumacher becca dell’idiota da Irvine!

Formula 1: Michael Schumacher raccatta critiche da inizio stagione

da , il

    Schumacher - Barrichello - Irvine

    Michael Schumacher... che gran campione! Il pilota Mercedes è il numero 1 in tutto. Anche nell’incassare le critiche. Nei 6 mesi che sono passati dal ritorno in Formula 1 gliene sono state dette di tutti i colori: è partito come traditore, è passato per bollito e ora viene accusato di essere uno scorretto, folle elemento pericoloso che ha messo a rischio la vita del collega Rubens Barrichello. Secondo un altro ex-collega come Eddie Irvine è addirittura “un idiota”. Per sua fortuna resiste un gruppo di fans irriducibili pronti a sostenerlo sempre e comunque. Tra questi primeggia il boss Mercedes Norbert Haug.

    MICHAEL SCHUMACHER. Nuove indiscrezioni trapelano dai commissari del Gran Premio di Ungheria. Derek Warwick ha ribadito che tra le penalità valutate nei confronti di Schumacher dopo la manovra fatta su Barrichello, oltre al cartellino rosso per il prossimo GP, c’era anche la bandiera nera che lo avrebbe, invece, squalificato dalla gara in corso. “Sarebbe stato un esempio per tutti i nostri giovani piloti”, ha detto Warwick. “Abbiamo dovuto assegnargli una penalità a posteriori. Certo si poteva squalificare per il gran premio successivo, forse anche due, ma abbiamo optato per una penalizzazione di dieci posizioni sulla griglia a Spa in cui rimontare è impresa ardua. Speriamo che imparerà da questo episodio e ricorderà che gli steward non sono più disposti a tollerare questo tipo di guida”, ha aggiunto l’ex pilota di F1. A conti fatti, a Schumacher sarebbe andata meglio essere squalificato dal GP d’Ungheria dove veleggiava fuori dalla zona punti piuttosto che partire con l’handicap a Spa-Francorchamps, vale a dire la sua seconda casa, il luogo ideale dove far brillare il proprio talento in una stagione zeppa di critiche e delusioni.

    EDDIE IRVINE. Ora basta! Che ne dite? Speriamo che quest’uscita infelice di Eddie Irvine sia l’ultima della serie. In questi giorni abbiamo evitato di ricordare il lungo elenco di ex-piloti che hanno sparato a zero contro Schumacher. Riportiamo le dichiarazioni dell’irlandese solo per la simpatia che ci lega al personaggio. “E’ stato un idiota – ha detto partecipando ad uno show brasiliano dove non si aspettavano di sentire altro – La sua è stata una manovra stupida ed estremamente pericolosa. E’ incredibile quello che ha fatto. Non so cosa stesse pensando, ma sicuramente il suo è stato un gesto di arroganza perchè ha spinto un collega verso il muro”. Per la prima volta Irvine sembra volersi togliere qualche sassolino dalla scarpa in stile Barrichello:“E’ stato punito, ma non abbastanza. Ho visto una delle peggiori manovre della F1. Lui ha sempre corso così, intimidendo gli altri per tanto tempo, ma all’epoca era un certo Michael Schumacher, adesso non è più quel campione”, ha concluso

    MERCEDES GP. Non mi convince molto la teoria secondo la quale Schumacher andrebbe piano per colpa dei problemi della macchina. Lui è quello che porta al limite anche un triciclo, a patto che abbia un motore. Per cui, anche se la Mercedes fosse la peggior monoposto dell’intera griglia, mi aspetto che si piazzi penultimo relegando nell’ultima piazzola il compagno di squadra. Così non è stato. E questo conta non poco. In supporto del sette volte iridato arriva come al solito Norbert Haug che chiede uno stop alle critiche:“Michael ha chiesto scusa e accettato la sua pena. Ora la questione dovrebbe essere accettata da tutti ed in via definitiva”. Il responsabile Mercedes ha anche reso noto che alcuni problemi di prestazione della macchina sono derivati dal materiale con il quale era realizzato il diffusore posteriore che, per colpa del calora sprigionato dagli scarichi, andava deformandosi cambiando il comportamento della MPG W01. Purtroppo, la pausa estiva non aiuta chi come la Mercedes GP deve recuperare sui rivali. Anche di questo si è lamentato Haug.