F1, Schumacher finisce nel mezzo alla lite Brawn-Mercedes

F1, Schumacher finisce nel mezzo alla lite Brawn-Mercedes

Formula 1: nel paddock si intensificano le voci che danno Ross Brawn in rotta con la dirigenza Mercedes

da in Formula 1 2017, Mercedes F1, Michael Schumacher, Norbert Haug, Ross Brawn
Ultimo aggiornamento:

    Schumacher nella lite Brawn-Mercedes

    Chi ha avuto modo di parlare recentemente con Michael Schumacher si è convinto di una cosa: il pilota tedesco, sebbene calchi le scene da comparsa e non più da protagonista assoluto e nonostante stia lì a prender paga da Nico Rosberg, ha ancora voglia di correre per i 3 anni di contratto che lo legano alla Mercedes. La svolta, però, potrebbe essere determinata dalla lite in corso tra Ross Brawn e la Mercedes al termine della quale il tecnico inglese potrebbe lasciare il team sbattendo la porta e portandosi dietro il sette volte iridato.

    BRAWN-MERCEDES. Iniziamo dal teso rapporto tra Ross Brawn e la Mercedes. Si infittiscono le voci che raccontano una sostanziale incompatibilità tra l’ex direttore sportivo Ferrari ed il responsabile del progetto Mercedes F1 Norbert Haug. Quest’ultimo ha smentito:“stiamo assolutamente lavorando insieme sulla vettura dell’anno prossimo”. Ma in pochi c’hanno creduto. Il punto è che la Mercedes è sì l’azionista di maggioranza del team con il suo 45% di quota ma Brawn può dire la sua dall’alto del 25% (il restante 30% appartiene agli arabi della del consorzio di investimento Aabar). Far fuori il tecnico inglese non è semplice. Molto meglio indurlo all’addio, magari non assecondando le sue richieste in termini di indirizzamento del lavoro sulla vettura 2011. Che su questo fronte abbia registrato una prima sconfitta ne abbiamo la dimostrazione dal diretto interessato che dichiara:“Vogliamo solo sviluppare una buona vettura.

    Senza caratteristiche speciali.” Un modo come un altro per confermare il fatto che la Mercedes del 2011 non sarà costruita ad immagine e somiglianza del suo amico Michael Schumacher.

    MICHAEL SCHUMACHER. Eddie Jordan, attualmente impegnato come commentatore per la tv inglese, ha dichiarato su Schumacher:“So che qualcosa di fondamentale è cambiato, credo che sia disilluso e pensi di smettere.” Il riferimento sottinteso è a quanto sopra riportato. L’intesa tra Brawn e Mercedes è crollata ai minimi storici. La vettura del 2011 non sarà progettata pensando alle sue caratteristiche e la probabilità che Schumacher debba farsi un’altra stagione da gregario cresce. Restano due mesi decisivi. Teniamoci aggiornati.

    Foto: AP/LaPresse

    416

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Formula 1 2017Mercedes F1Michael SchumacherNorbert HaugRoss Brawn