F1, Schumacher: non ho la bacchetta magica

Formula 1: Michael Schumacher dichiara di aver sofferto troppo l'assenza di test e che per questo motivo ci sono voluti molti mesi per tornare a buoni livelli

da , il

    Schumacher intervista -

    Michael Schumacher ha chiuso la stagione 2011 di Formula 1 in crescendo. Il sette volte iridato ha impiegato veramente molto tempo per riadattarsi alla guida nella massima categoria motoristica. Chi ricorda cosa fosse capace di fare in gioventù, vale a dire portare al limite qualunque mezzo avesse quattro ruote ed un motore senza neanche esserci mai salito sopra, non si è ancora ripreso dallo choc. Tuttavia il peggio è passato, il 2012 sorride a Schumacher che spera di proseguire nella propria crescita.

    MICHAEL SCHUMACHER. Togli i test a Schumacher e perdi un pezzo del suo talento. E’ questa la verità alla quale è arrivato il pilota Mercedes GP:“In F1 non esistono le bacchette magiche – ha dichiarato al Corriere della Sera – In passato si facevano molti più test rispetto ad adesso ed io ho avuto molti problemi con le gomme. Non le abbiamo interpretate da subito correttamente. Prima quando arrivavo ai week end di gara sapevo cosa mi dovevo aspettare. Ora dobbiamo scoprirlo durante le prove libere del venerdì ed io mi devo abituare a questo sistema”. E’ innegabile che le prestazioni di Schumacher siano cresciute gara dopo gara anche nel corso del 2011. Il 2012, come detto, potrebbe essere il suo anno. Che ci creda lo si scopre da dettagli neanche troppo piccoli. A chi gli chiede se lo vedremo in pista anche nel 2013 non dice di no ma si limita ad un ottimistico “vedremo…”.