F1, Schumacher-Perez: incidente senza polemiche

Formula 1: nessuno strascico polemico tra Schumacher e Perez dopo l'incidente del Gran Premio di Singapore 2011

da , il

    incidente schumacher perez singapore f1 2011

    Può anche capitare che due piloti facciano un bell’incidente, vedi il caso di Schumacher e Perez, ma alla fine non abbiano poi molto da rinfacciarsi. E’ questa la notizia-non-notizia del Gran Premio di Singapore di F1 2011. Ovviamente non si tratta di un gesto di fair-play o di signorilità. Né tantomeno di estremo rispetto da parte del giovane messicano nei confronti del mito sette volte iridato. Semplicemente, una volta tanto, chi aveva torto è uscito fuori. Chi aveva ragione è rimasto in pista ed è persino riuscito a raccogliere un punticino mondiale.

    SERGIO PEREZ. “L’incidente con Michael mi ha causato una foratura - ha ricordato Sergio Perez che ha cambiato solo due volte gli pneumatici durante tutto il massacrante GP di Singaporequesto mi ha obbligato ad effettuare uno stint molto lungo dovendo anticipare la mia strategia di pit stop. Nel finale le mie gomme erano finite e Massa mi ha potuto superare. Credo che nell’occasione del tentativo di sorpasso Schumacher sia stato troppo ottimista con quello che ha provato a fare”.

    MICHAEL SCHUMACHER. Ci ha pensato lui a movimentare il Gran Premio di Singapore. Vederlo è stato meno bello di Monza ma altrettanto spettacolare visto il decollo e botto sulle barriere con conseguente ingresso della safety car a tentare timidamente di rimescolare le carte. “Sono un po’ deluso per quello che è successo - ha dichiarato Schumacher - quello tra me e Perez lo chiamerei un malinteso. Non mi aspettavo che prendesse così presto l’interno della curva e l’ho colpito. Dall’esterno è sembrato più impressionante di quanto non lo sia stato dall’interno della monoposto. L’impatto non è stato troppo forte”. Nonostante qualcuno veda bene il sette volte iridato presto in pensione, Nico Rosberg ha recentemente dichiarato che una permanenza di Schumacher in Mercedes anche oltre il 2012 sarebbe un bene per la squadra:“Sarà lui a prendere la decisione. Lo farà in base a quanto si divertirà ancora. Per noi sarebbe una cosa buona”.