F1, Schumacher: rischiata squalifica per un GP

Formula 1: incredibile ma vero, Michael Schumacher chiede scusa a Rubens Barrichello

da , il

    F1, Schumacher: rischiata squalific

    Michael Schumacher ci ripensa e chiede scusa a Barrichello. Il pilota Mercedes ha rivisto la manovra in televisione ed ha ammesso:“Ho sbagliato”. Il tedesco fa meglio di Fonzy che la parolina magica “scusa” non riusciva proprio a sputarla fuori dai denti. Che c’abbia creduto davvero o no questo non è dato saperlo. Si può supporre che sia stata una mossa strategica per non rovinare la propria immagine, quella della squadra e quella degli sponsor in un momento molto delicato. A questo va aggiunto che, stando alla volontà di alcuni commissari di gara, Schumacher ha rischiato addirittura la squalifica dal prossimo GP del Belgio.

    GP UNGHERIA F1. E’ l’ex pilota Derek Warwick, facente parte dei giudici del GP d’Ungheria, il più severo con Michael Schumacher per la manovra nei confronti di Barrichello. L’inglese ha proposto la squalifica di un Gran Premio per il collega della Mercedes. E’ stato grazie agli altri membri del collegio giudicante che Schumacher si è visto ridurre la pena in una sola penalizzazione di 10 posizioni in griglia.

    MICHAEL SCHUMACHER. “Ieri, subito dopo la gara, ho commentato il fatto troppo a caldo, ma dopo ho visto l’incidente con Rubens più volte e devo dire che i commissari avevano ragione nelle loro valutazioni: la manovra contro di lui è stata troppo dura”, Schumacher ritratta come poche altre volte in carriera. Il sette volte iridato spiega sul suo sito internet che voleva solo rendere la vita difficile a Barrichello per il sorpasso, facendogli capire in modo chiaro che non aveva alcuna intenzione di farlo passare. “La mia intenzione non era di metterlo in pericolo con quella manovra, ma se lui pensa che sia così gli faccio le mie scuse”, ha ribadito.

    MERCEDES GP. Piove sul bagnato in casa Mercedes GP. Non ne va dritta una. Il problema prestazionale di Schumacher, secondo Ross Brawn, sta nella composizione delle gomme anteriori:“Hanno un degrado troppo forte e tendono a perdere subito aderenza. Michael è un pilota aggressivo sull’anteriore e resta penalizzato più degli altri da questa situazione. Mi auguro che il prossimo anno le Pirelli lavorino diversamente”, ha commentato il team principal della casa di Stoccarda.