F1, shock Toro Rosso: licenziati Buemi e Alguersuari

Formula 1: terremoto in casa Toro Rosso

da , il

    Sebastien Buemi, Jaime Alguersuari

    Era maledettamente vera l’indiscrezione secondo la quale il team Red Bull voleva a tutti i costi piazzare in Formula 1 due suoi giovani piloti che rispondono al nome di Daniel Ricciardo e Jean-Eric Vergne. L’australiano e il francese sono riusciti addirittura a prendersi il sedile della Toro Rosso soffiando il posto a Sebastien Buemi e Jaime Alguersuari. E pensare che lo svizzero e lo spagnolo sognavano in grande. Anche nel 2011 se le sono date di santa ragione nel tentativo di guadagnarsi la fiducia della proprietà ed ambire al salto di qualità in Red Bull per il 2013. Per loro, invece, il sogno finisce qui.

    TORO ROSSO. I due piloti titolari della scuderia Toro Rosso per la stagione 2012 di Formula 1 saranno Daniel Ricciardo e Jean-Eric Vergne. La decisione arriva direttamente dai vertici Red Bull, in accordo con i capi del team di Faenza. “Lo scorso anno entrambi hanno dimostrato le loro capacità - ha dichiarato Franz Tost della Toro Rosso – Daniel ha già maturato esperienza nei Gran Premi mentre Jean-Eric ci ha fatto vedere di sapersi adattare in fretta”.

    BUEMI - ALGUERSUARI. Per i due silurati della situazione, arrivano le solite parole di circostanza:“Siamo grati a Sebastien Buemi e Jaime Algersuari per il loro lavoro svolto che ci ha aiutato a crescere come team – ha proseguito Tost - gli facciamo i nostri auguri per il futuro. Dobbiamo ricordare che la Toro Rosso esiste proprio per far entrare in Formula 1 i giovani del programma Red Bull Junior Driver. E’ parte della nostra cultura, quindi, cambiare i piloti”. Molti auguri. Pessimo Natale per lo svizzero e lo spagnolo.

    RICCIARDO - VERGNE. Sentimenti decisamente opposti per i due piloti appena annunciati come nuovi titolari del team di Faenza. “E’ una grande occasione per me. L’ho sempre voluta sin dalla mia prima volta in Toro Rosso durante le prove libere – ha dichiarato Ricciardo – nella seconda metà del 2011 ho imparato molto correndo in HRT e voglio ringraziare tutti ma approdare in Toro Rosso è sempre stato il mio vero obiettivo”. Altrettanto euforico è il francese Jean-Eric Vergne:“Innanzitutto voglio ringraziare la Red Bull per il supporto che mi ha dato e per aver creduto che io sia pronto per la Formula 1. Ho guidato la Red Bull F1 in alcuni test e so bene quale sia la differenza. Sarà dura ma non vedo l’ora di essere a Melbourne il prossimo marzo per il via della nuova stagione”.