F1, sogno possibile: Vettel in Ferrari con Alonso

Formula 1: il boss Ferrari Stefano Domenicali, in un intervist alla Gazzetta dello Sport, dichiara che Vettel può arrivare in Ferrari anche con Alonso

da , il

    fernando alonso sebastian vettel ferrari

    A dirlo è Stefano Domenicali. Intervistato da Gazzetta dello Sport, il team principal Ferrari ammette che, nonostante la presenza di Fernando Alonso, è credibile l’arrivo di Sebastian Vettel in quel di Maranello. Non domani. Non tra un anno. Tra un po’. Ricordiamo che il trentenne pilota spagnolo ha un contratto fino al 2016 mentre il ventiquattrenne fresco campione del mondo di Formula 1 2011 è legato alla Red Bull almeno fino al 2014. Avere due campioni di questo calibro nella stessa squadra comporterebbe sicuramente problemi di gestione. Ma non tanti quanti ne creerebbe agli avversari.

    FERRARI – VETTEL. Sebastian Vettel mai nasconde l’amore per l’Italia e per la Ferrari. Aveva poco più di dieci anni quando Schumacher, suo idolo assoluto, iniziava a vincere con la Rossa di Maranello. Il dettaglio non è irrilevante. Intanto, però, gli risulta difficile abbandonare Adrian Newey e questa super Red Bull con la quale ha l’opportunità di vincere e stravincere almeno per altri tre anni. Fino al 2014. “Credo che potrebbero convivere - ha dichiarato Stefano Domenicali ha chi gli ha chiesto se Alonso e Vettel possano a suo giudizio stare insieme sotto lo stesso tetto – La forza di Fernando è di non avere paura di nessuno. Una consapevolezza che arriva con la maturità”.

    FERRARI – HAMILTON. Ignorando il pessimo momento vissuto attualmente, con immutata stima, Stefano Domenicali cita anche Lewis Hamilton come possibile compagno di box di Fernando Alonso. Nel 2007 furono scintille vere tra i due. Ora le cose sono cambiate e l’impossibile potrebbe diventare possibile a partire dal 2013 quando i contratti del pilota McLaren e di Felipe Massa saranno scaduti. “Massa farà di tutto per dimostrare che è da Ferrari e altri piloti con il contratto in scadenza vorranno dimostrare di essere pronti per venire in Ferrari. Tra questi probabilmente anche Hamilton, ma è presto”, ha ammesso il team principal della Ferrari.