F1, sorpassi: la FIA chiarisce limiti e possibilità

Formula 1: la FIA chiarisce le regole da osservare in caso di sorpasso

da , il

    sorpassi Formula 1

    C’è un po’ di confusione sul tema dei sorpassi in Formula 1 per il 2012. Tra DRS e altre norme che impediscono di difendere troppo tenacemente la posizione, sembra che il governo della F1 faccia di tutto per renderli troppo facili. Talmente facili da far sbottare i puristi della disciplina. A seguito delle ultime novità regolamentari, la Federazione Internazionale dell’Automobile ha ritenuto doveroso pubblicare dei chiarimenti. Vediamoli nel dettaglio. Riguardano fasi di gara, doppiati e Safety Car.

    Tra chiarimenti, rettifiche, aggiustamenti, ripensamenti. Ecco la versione definitiva del regolamento della F1 in tema di sorpassi. Fa piacere notare che la FIA di Jean Todt ha tenuto a puntualizzare ogni aspetto oscuro ben prima dell’inizio del campionato. Ora ci aspettiamo uniformità di giudizio per tutte e 20 le gare previste dal calendario.

    MANOVRE DI DIFESA. I piloti potranno compiere un solo cambio di traiettoria per difendersi da un sorpasso. Dopodiché potranno nuovamente spostarsi per tornare sulla linea di gara a patto che lascino abbastanza spazio all’avversario nel caso in cui questo stia per entrare in curva. Sarà vietato fare più di un cambio di posizione. Come, del resto, è sempre stato scritto.

    SAFETY CAR. In caso di ingresso di Safety Car, le vetture doppiate potranno superare il gruppo per riaccordarsi in fondo. Questa informazione sarà data ai piloti mediante un messaggio nella tabella dei tempi. Per agevolare questa manovra, le monoposto da sorpassare, quelle ancora a pieni giri, dovranno seguire la linea di gara, lasciando al di fuori spazio sufficiente per far passare gli altri. Se le condizioni di sicurezza della pista fossero talmente scarse da non consentire lo sdoppiamento dei doppiati, sulla tabella dei tempi comparirà la scritta “Sorpassi non consentiti”.