F1, Team Lotus compra il marchio Caterham e cambia nome?

Formula 1: il team Lotus si prepara a cambiare nome sfruttando il nuovo accordo con il marchio di auto sportive ultraleggere Caterham

da , il

    La ridicola presenza di due scuderie dal nome Lotus in Formula 1 sta per terminare? Il Team Lotus, quello malese, quello di Jarno Trulli, quello del miliardario Tony Fernandes, quello entrato nel Circus nel 2010 nella triade dei nuovi team assieme a Virgin e HRT, quello che anche quest’anno fatica a dare prestazioni convincenti. Quello con le macchine verdi e gialle. Quello lì. Ha comprato il marchio inglese Caterham Cars ed è pronto a modificare la propria strategia. La disputa con l’altra Lotus, quella di Kubica, Petrov, Heidfeld, la ex- scuderia Renault, pare finire a favore di quest’ultimi anche se resta da sentire il parere del tribunale.

    LOTUS F1. Non sempre chi prima arriva meglio alloggia. Tony Fernandes ha avuto con un anno d’anticipo l’idea di rimettere in Formula 1 il marchio Lotus. Questo non gli è bastato per avere il monopolio su un nome caduto in rovina e smembrato da logiche aziendali allora poco attente al valore in termini di immagine che poteva conservare nel tempo. Per tagliare la testa al toro, il miliardario dell’Air Asia ha deciso di fare un accordo con la Caterham, preludio – secondo alcuni – ad un cambio di nome del suo team. “I motivi di questa scelta arrivano da più parti - ha dichiarato Fernandes – ma la maggior parte deriva dal Gruppo Lotus (proprietario dell’altro team rivale, ndr) che ha fatto il suo meglio per distruggerci”. Per la squadra di Jarno Trulli questo passo vuol significare un nuovo inizio. “Il mio obiettivo è concludere tra i primi dieci quest’anno e tra i primi otto nella prossima stagione. Siamo ambiziosi ma dobbiamo fare i conti con tante novità regolamentari”, ha aggiunto il boss del team non nascondendo il sogno di continuare a tenere il nome “Lotus” nella sigla ufficiale della sua scuderia. “Esistono Manchester United e Manchester City nel calcio. E nessuno si scandalizza – ha fatto notare – in F1 potrebbe essere la stessa cosa. Spetta ai tifosi decidere da che parte stare…”

    CATERHAM F1. La Caterham Cars è famosa per la costruzione di vetture sportive dal peso ridotto. Con la visione globale derivante dalla Formula 1 potrà espandere il marchio ed ampliare la propria gamma di prodotti. Inizialmente Fernandes voleva usare la F1 per promuovere la vendita delle vetture Lotus da strada. Come abbiamo visto, il progetto non è andato a buon fine. Adesso ci riprova forte anche, si dice, di un accordo con il ricco sponsor petrolifero Sonangol che porterà soldi freschi per far crescere la competitività delle monoposto in pista e, conseguentemente, la notorietà del nome Caterham.