F1, test Pirelli: primo assaggio di stagione 2011

Formula 1: sono cominciati i test dei team di F1 con i nuovi pneumatici Pirelli che useranno nella stagione 2011

da , il

    pirelli f1 test 2011 dopo bridgestone

    Chiamiamolo assaggio di stagione 2011 questo test che i team stanno effettuando ad Abu Dhabi con gli pneumatici Pirelli Pzero. L’altro ieri la Bridgestone ha salutato il Circus con l’ultima giornata di prove per giovani piloti. Oggi il passaggio di consegne è definitivamente sancito. Al termine della sessione mattutina il miglior tempo è della Red Bull, seguita dalla Ferrari. I valori non sembrano mutati più di tanto. Ed anche i primi commenti dei piloti descrivono le coperture italiane piuttosto simili a quelle giapponesi.

    PIRELLI F1. Stamattina i tecnici Pirelli hanno preso il posto di quelli Bridgestone. Qualcuno ha sostituito gli adesivi. Altri hanno sistemato la propria attrezzatura. La Pirelli è tornata in Formula 1 per la terza volta. La prima esperienza è datata 1950-1957. La seconda 1985-1991. Paul Hembery, responsabile del progetto, ha dichiarato con orgoglio:“Non so quante altre aziende ce l’avrebbero fatta ad essere pronti a questo appuntamento”. Le mescole scelte per questo test arrivano dopo aver percorso 7000 km di collaudi e sono la morbida e la media. “Il nostro obiettivo è quello di farci conoscere dai team e di mostrare loro le caratteristiche del nostro prodotto – ha spiegato Hembery - per noi invece sarà importante conoscere l’opinione dei piloti in modo da poter indirizzare il lavoro di sviluppo che ancora ci attende prima dell’avvio dei test 2011 a febbraio”. A tal proposito, Gary Paffett con la McLaren si è sbilanciato definendole molto simili alle Bridgestone. Il commento del giovane driver di Woking è particolarmente interessante dato che ha girato due giorni fa con la stessa macchina e sulla stessa pista con le vecchie gomme. Se questa impressione sarà confermata, vorrà dire che i tecnici del gruppo italiano avranno fatto un ottimo lavoro.

    TEST F1 2011. La legge della Red Bull vale anche con le Pirelli. A metà giornata la lattina volante è già al primo posto nella classifica dei tempi sebbene nessun team stia cercando di fare chissà quale pole position. L’importante è riuscire a raccogliere quanti più dati possibili per indirizzare al meglio lo sviluppo della monoposto 2011 che ha già preso forma in fabbrica. Da notare che i tempi sul giro sono di circa un secondo e mezzo più alti rispetto a quelli fatti con le Bridgestone: non male se si considera che non era certo l’obiettivo Pirelli di questa prova l’andare a trovare il limite nelle mescole.

    Test Pirelli F1 2011, Abu Dhabi 19/11/2010.

    Classifica dei tempi sessione mattutina:

    1. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1’40″861

    2. Felipe Massa – Ferrari – 1’40″913

    3. Robert Kubica – Renault – 1’41″032

    4. Kamui Kobayashi – Sauber-Ferrari – 1’41″466

    5. Gary Paffett – McLaren-Mercedes – 1’41″588

    6. Nico Rosberg – Mercedes – 1’41″978

    7. Jaime Alguersuari – Toro Rosso-Ferrari – 1’42″642

    8. Rubens Barrichello – Williams-Cosworth – 1’42″655

    9. Adrian Sutil – Force India-Mercedes – 1’42″859

    10. Timo Glock – Virgin-Cosworth – 1’45″057

    11. Heikki Kovalainen – Lotus-Cosworth – 1’46″201

    12. Pastor Maldonado – HRT-Cosworth – 1’46″534