F1 Turchia 2011, Vettel alza la guardia: “Occhio alle Ferrari”

Vettel si mette in guardia dai progressi della Ferrari che in questo fine settimana di pausa ha lavorato molto per migliorare le proprie prestazioni

da , il

    Vettel teme ferrari turchia

    Sebastian Vettel alla vigilia del Gran Premio della Turchia per il campionato di Formula 1 2011, non si fida delle Ferrari, considerato che gli equilibri emersi in pista fino adesso, potrebbero cambiare, visto che tutti i team, nelle ultime 3 settimane, hanno lavorato molto: “la strada è ancora lunga e tutto può succedere. Non bisogna perdere di vista la Ferrari. E non andrebbero sottovalutati nemmeno Mercedes e Renault. Due vittorie e un secondo posto sono un buon inizio per me. Ma non possiamo fermarci, dobbiamo continuare a spingere in ogni gara per tenere la concorrenza sotto pressione”.

    Nonostante le prime due vittorie in Malesia e Australia, gli avversari si avvicinano ed il campione del mondo di F1, Vettel si prepara ad affrontare la Ferrari che dopo il lavoro effettuato in settimana, dovrebbe aver recuperato un pò di terreno nei confronti della scuderia iridata: “la cosa più importante è mantenere un rendimento costante per tutta la stagione. Occhio alla Ferrari”.

    Dunque il giovane rampollo della Red Bull non si fida del Cavallino del quale parla solo se interpellato, quando il Mondiale approda in Europa con il GP di Turchia di domenica e il campione mondiale. Anche se grazie ad un’eccellente monoposto, ha vinto 2 delle prime 3 gare stagionali e guida la classifica iridata, Vettel nel 2010 è stato protagonista di un grottesco incidente con il compagno di squadra Mark Webber: “non posso cambiare quello che è giá successo. Ma posso imparare dal passato. Io guardo avanti e penso solo al prossimo impegno. La nostra monoposto è competitiva, ma questo non significa che non dobbiamo fare più nulla. Non possiamo permetterci di rimanere fermi, la concorrenza è forte”.