F1, ufficiale: McLaren con Renault e Toro Rosso con Honda fino al 2020

Accordo per le stagioni di F1 2018-2020: scambio di motoristi tra McLaren e Toro Rosso con il team italiano che si lega alla Honda e quello di Woking che passa ai Renault

da , il

    F1, ufficiale: McLaren con Renault e Toro Rosso con Honda fino al 2020

    La conferma è arrivata a Singapore: McLaren sigla un accordo di 3 anni con Renault per la fornitura delle power unit di Formula 1 mentre la Honda “ripiega” sulla Toro Rosso che resta a sua volta orfana dei francesi. Il doppio affare pare vincente un po’ per tutti. La McLaren avrà da subito una power unit decente pur se non all’altezza di Ferrari e Mercedes. Ma potrà comunque ambire al podio da subito ed a vincere entro breve tempo. Telaio permettendo. La Honda esce dal vortice di pressioni innescato dalla McLaren e si dedica a sviluppare un proprio progetto collaborando con un team come la Toro Rosso che ha sicuramente meno pretese. La Renault molla una scuderia di seconda fascia per allacciare una partnership con un team storico. La Toro Rosso, infine, diventa partner unico di un colosso dei motori che ha una gran voglia di investire risorse per prendersi una vitale rivincita dopo 3 anni di figuracce e umiliazioni.

    Ufficiale: Renault lascia Toro Rosso e va con McLaren

    Scarno ma essenziale il comunicato ufficiale con cui la Renault comunica la fine della collaborazione con la Toro Rosso e l’inizio di quella con la McLaren:“Renault Sport Racing conferma di aver trovato un accordo con la Scuderia Toro Rosso per la fine della partnership al termine della stagione 2017 di Formula 1. Renault e Toro Rosso hanno lavorato assieme nelle stagioni 2014, 2015 e 2017 ottenendo 137 punti e vantando come miglior risultato il quarto posto di Verstappen nel 2015″. Dopo tanti anni in Formula 1 come costruttore o come motorista, la Renault entra in partnership per la prima volta nella sua storia con la McLaren:“McLaren-Renault è una partnership per vincere”, ha specificato nella nota. Visto il precedente con la Honda, conveniva spendere qualche spicciolo di scaramanzia in più.

    Toro Rosso-Honda: nuove prospettive per il team di Faenza

    L’arrivo della Honda rappresenta un potenziale punto di svolta per l’intera Toro Rosso. Ora hanno un costruttore alle spalle che punta tutto su di loro per rifarsi una reputazione. E, probabilmente, gli errori del triennio 2015-2017 hanno insegnato tanto. Non è un caso che Franz Tost, boss del team di Faenza, ostenti ottimismo:“Siamo davvero impazienti di iniziare con la Honda. Crediamo che sia una sfida importante nella quale cresceremo assieme”. Il direttore tecnico James Key ha aggiunto:“Inizieremo a lavorare da subito con Honda. Il primo obiettivo e riadattare i nostri piani senza fare rivoluzioni dato che siamo ad un punto della stagione piuttosto avanzato. Dobbiamo riprogettare l’installazione della power unit senza impattare sul lavoro di sviluppo”.