F1, Verstappen: Ferrari, dure accuse di Vettel e Raikkonen

Formula 1: Vettel e Raikkonen criticano aspramente Max Verstappen per il comportamento avuto nel GP del Belgio. Anche il pilota olandese aveva alzato i toni contro di loro. Siamo in guerra aperta!

da , il

    Max Verstappen non ha abbassato la cresta dopo il Gran Premio del Belgio 2016 di Formula 1. I suoi 18 anni vengono fuori tutti così come l’idea che la diplomazia non sia l’unica strada utile. L’olandese ha criticato Vettel e Raikkonen ferocemente. Quando sarà più grande, rimpiangerà di averlo fatto. Intanto, la guerra con i piloti della Ferrari è ormai aperta.

    Vettel:”Volevo parlare con Max di persona ma lui non ha voluto”

    Se da una parte il giovane olandese ha subito accusato i piloti del team di Maranello di aver innescato l’incidente, asserendo che si dovrebbero vergognare per aver causato quel crash con tutta la loro esperienza, dall’altra i due Ferraristi si difendono, mettendo in discussione l’aggressività e le manovre di Verstappen, a loro giudizio scorrette. Ho provato a parlare con Max dopo la gara ma mi sono reso conto che non era il momento migliore. Ci riproverò in un altro momento - ha dichiarato Sebastian Vettelnon sono un amante delle penalizzazioni ma credo servano per educare. Bisogna parlarsi ed avere rispetto. Lui ha fatto delle manovre che non sono piaciute al resto dei piloti in griglia ma non vorrei parlare con lui attraverso i media altrimenti solleverei altro polverone. Lui mi piace, perché è aggressivo ma certe sue manovre non sono corrette”. ha concluso il tedesco della Ferrari.

    Raikkonen:”Ho evitato un grande incidente”

    Anche Kimi Raikkonen, solitamente pacato al limite del disinteresse completo su ciò che gli accade intorno, ha speso alcune parole per inchiodare Max Verstappen alle sue responsabilità:“Il problema è che gli sono arrivato dietro e con il DRS ero più veloce di lui per cui sono stato costretto a frenare per evitarlo. Non sono cose che dovrebbero accadere a certe velocità”, ha spiegato Iceman raccontando il tentato sorpasso sul rettilineo del Kemmel. “I commissari hanno detto che era tutto Ok, ma se non avessi frenato ci sarebbe stato un grosso incidente e sono certo che accadrà se lui non cambia atteggiamento. A quel punto, sono curioso di vedere a chi daranno la colpa…”, ha aggiunto Raikkonen.