F1, Verstappen: rinnovo con Red Bull fino al 2020

Verstappen ha scelto la Red Bull nonostante le lusinghe di Ferrari e Mercedes, ora Ricciardo è davvero sul piede di partenza

da , il

    Mercato piloti di F1 ancora attivo: Max Verstappen ha rinnovato il contratto con la Red Bull fino al 2020. Il team austriaco ha diramato una nota ufficiale in occasione del GP degli USA:“Siamo lieti di annunciare che Max Verstappen ha accettato un contratto che lo vedrà correre in Red Bull per altri tre anni. Con noi vinto il suo primo GP nel 2016 al debutto segnando un record in Formula 1″.

    Nel medio periodo, quindi, si interrompono le trattative con Ferrari e Mercedes:“In Red Bull ho sempre sentito grande fiducia – ha dichiarato Max Verstappen – mi hanno accolto nel loro programma quando avevo 16 anni e mi hanno permesso di arrivare in Formula 1 a 17. Mi hanno sempre sostenuto tutti, a partire dai ragazzi in fabbrica indipendentemente dai miei risultati in pista. Sono molte felice di restare qui”.

    Max Verstappen: “Meglio protagonista in Red Bull che gregario in Ferrari o Mercedes”

    C’è un’altra ragione per cui Max Verstappen ha preferito restare in Red Bull. Si è accorto che Ferrari e Mercedes hanno progetti ben consolidati con, rispettivamente, Vettel e Hamilton assoluti protagonisti. Non se l’è sentita di entrare nel pollaio di un altro gallo:“Non voglio essere una seconda guida e non penso che Lewis o Sebastian mi vorrebbero come compagno. Inoltre, due numeri uno in squadra sono difficili da gestire….”, ha spiegato Verstappen senza vergognarsi di definirsi un numero “uno” alla pari di Vettel e Hamilton nonostante il netto divario di esperienza e di titoli mondiali rispetto a questi due grandi campioni conclamati.

    “La Red Bull ha detto di voler costruire un team intorno a me ed ho apprezzato molto queste parole dato che sono certo che avrò presto una macchina più veloce di questa”, ha aggiunto Max.

    Ricciardo:”Sorpreso dal rinnovo di Verstappen”

    L’annuncio del rinnovo di Max Verstappen con relative dichiarazioni che hanno sminuito il ruolo di Daniel Ricciardo hanno sorpreso l’australiano:“Mi sembra che questa decisione sia stata presa un po’ presto ma non lo vedo negativamente per me, sono solo sorpreso”.

    Ricordiamo che Ricciardo ha un contratto in scadenza a fine 2018 ed è virtualmente già sul mercato dato che Helmut Marko ha fatto intendere che sarà pronto a liberarlo in vista del 2019. Su di lui c’è un forte interesse della Ferrari ma l’eventuale rapida esplosione di Leclerc potrebbe bloccare il suo arrivo a Maranello. Staremo a vedere.