F1, Vettel ammette problemi con Alonso

Formula 1 2011: Sebastian Vettel mette un po' di pepe nel pre-stagione raccontando di aver avuto problem relazionali con Fernando Alonso

da , il

    fernando alonso sebastian vettel f1

    Simpatico agli amici, antipatico ai nemici. E’ questo Fernando Alonso. A darcene conferma ci pensa nientemeno che Sebastian Vettel. Il campione del mondo in carica nonché principale rivale del pilota Ferrari nel corso della stagione 2010, racconta di aver avuto dei problemi con il collega. Problemi interpersonali, legati ad incomprensioni. Forse ad incompatibilità. Di cosa c’è da stupirsi? Dirà qualcuno. Si sa che Alonso è un piantagrane. Altri, invece, credono che il due volte iridato sia solo vittima di pregiudizi.

    SEBASTIAN VETTEL. Non bastava Lewis Hamilton. Per Fernando Alonso arriva un altro nemico: Sebastian Vettel. Sarà contento Bernie Ecclestone, mai sazio di rivalità e personaggi da sfruttare per il bene dello show. In realtà, la vicenda si è già chiusa e positivamente. A raccontare di passate frizioni tra i due è lo stesso Vettel che, grande amico di Kimi Raikkonen, ha rivelato di non essersi ben capito, nel corso della stagione 2010, con il successore del finlandese:“Abbiamo avuto alcuni problemi. La cosa è stata giudicata da altri in modo negativo, e Fernando ed io abbiamo parlato e il nostro rapporto è migliorato ora. Due persone possono avere idee differenti ma comunque rispettarsi a vicenda”, ha riferito a La Stampa. Secondo alcuni, queste difficoltà potrebbero essere nate dalle continue dichiarazioni d’amore fatte da Vettel alla Ferrari. Tutto falso:“Ho un contratto con la Red Bull per quest’anno e un’opzione per il 2012. Dopo, non si sa mai cosa potrà accadere. Ora sono felice dove sono”, ha ricordato.

    FERNANDO ALONSO. Secondo altri, il problema tra Vettel e Alonso è sorto quando lo spagnolo non si è complimentato con lui per il mondiale vinto. Il tedesco ha confermato che ad Abu Dhabi il ferrarista non gli ha detto niente. Ma quando si sono rivisti a Monaco per il premio della FIA sì:“Mi ha stretto la mano. E’ normale. Se vinci gli altri sono delusi, ad alcuni bastano 5 minuti per superarlo, ad altri due settimane”. Chi conosce Alonso giura che ancora non gli sia passata. E non gli passerà mai. Fino a quando non metterà le mani sul terzo alloro iridato.