F1, Vettel: “Disposto a chiarire con Hamilton”, ma lui si nega!

Vettel tende la mano ad Hamilton ma il pilota della Mercedes fa il duro per innervosire ancor di più il rivale della Ferrari quando la stagione di F1 2017 entra nel vivo

da , il

    F1, Vettel: “Disposto a chiarire con Hamilton”, ma lui si nega!

    Sebastian Vettel vs Lewis Hamilton, siamo al punto di non ritorno. La stagione di F1 2017 è tutta loro. In molti addetti ai lavori della Formula 1, già prima del GP di Baku, al di là del politicamente corretto che aveva caratterizzato le dichiarazioni di facciata dei campioni di Ferrari e Mercedes, hanno raccontato di una rivalità epica. Di una ossessione dell’uno contro l’altro. Di una tensione speciale tra Vettel e Hamilton, tra Hamilton e Vettel. In Azerbaijan è stato superato quel limite sottile tra l’odio sportivo e l’ipocrisia. Sono saltati i nervi, gli schemi e le apparenze. Vettel alla fine ha capito di aver fatto qualcosa di clamorosamente sbagliato e le attenuanti della provocazione reggono poco. Allora dichiara:“Sono pronto a chiarire con Hamilton. Ma il pilota inglese, esperto di guerre psicologiche soprattutto per averle subite da gente come Alonso e Rosberg, tira dritto:“Non voglio parlare con lui, sarà la pista a farlo”. Non poteva fare diversamente per far salire ancora di più la pressione sul tedesco della Ferrari. Il suo nervosismo. La sua tensione. Ora che il campionato entra nel vivo. Ora che la Rossa sembra non avere lo stesso passo della Mercedes ed a Vettel è richiesto un lavoro più che perfetto, Magico, Hamilton vuole sferrare il colpo del KO.

    Vettel:”Pronto a parlare con Hamilton”

    Sebastian Vettel è nervoso anche perché vede la Mercedes con un passo migliore della Ferrari. Sa che nel giro di poche gare Lewis Hamilton riuscirà a massimizzare il potenziale della sua monoposto e superarlo in classifica mondiale. Per cui è al limite psicofisico già di suo. Se poi in gara viene provocato, allora perde la testa. Nessuna giustificazione, sia chiaro. E’ così, però, che vanno letti i fatti.

    “Alla gente piace vedere battaglia e sorpassi anche con i gomiti alti e non dei piloti che passeggiano per la pista – ha spiegato Vettel – Preciso, però, che io rispetto Hamilton e non credo che abbia frenato apposta per farsi tamponare. Spero di poter avere un chiarimento con lui per poi andare avanti. Forse non sono stato abbastanza intelligente ma sono disposto a risolvere con lui”, ha aggiunto tendendo la mano all’avversario.

    Hamilton nega riappacificazione a Vettel

    Lewis Hamilton vuole far arrabbiare ancora di più Sebastian Vettel. Il tedesco della Ferrari non è abituato a questi giochetti e ora mostra i suoi limiti caratteriali come mai in passato. Il britannico ha la ragione dalla propria parte e sfrutta la situazione a proprio vantaggio per demolire psicologicamente il rivale:“Vuole chiarire con me? Non mi può chiamare, intanto perché non ha il mio numero… e poi ho intenzione di far parlare la pista. Io non scendo dalla macchina puntando il dito…”