F1, Vettel e Alonso pazzi per i trofei

Formula 1: Fernando Alonso e Sebastian Vettel ammettono una loro fissa, quella per i trofei

da , il

    fernando alonso sebastian vettel trofei podio

    Cosa hanno in comune Fernando Alonso e Sebastian Vettel? Tanto. Due campionati del mondo, ad esempio. Qualche record di precocità. Tanta grinta e tanta fame di vittoria. Un attaccamento maniacale al lavoro ed alla squadra. Potremmo andare avanti per ore nel ribadire concetti già noti. Un elemento nuovo che salta fuori dalle loro ultime dichiarazioni, invece, è che entrambi hanno una particolare fissa: quella dei trofei. L’asturiano ha esultato per aver completato la sua collezione ad Abu Dhabi salvo poi accorgersi di aver fatto male i conti. Il tedesco si è infuriato per essersi ritirato in modo imprevedibile ed aver perso l’occasione di accumularne un altro.

    FERNANDO ALONSO. Errore di calcolo da parte di Alonso e conseguente ammissione. Alla sua collezione di trofei manca quello del Gran Premio d’Austria dove ha corso nel 2001 e nel 2003:“Ho commesso un errore statistico – ha scritto sul suo blog – Non è infatti corretto dire che nella mia collezione c’è almeno una coppa per ognuno dei Gran Premi che ho disputato in Formula 1: manca ancora quella dell’Austria”. Il pilota Ferrari traccia un bilancio dei suoi primi due anni in Rosso contando 20 podi:“Significa che in più di metà delle gare che ho disputato guidando una Ferrari sono riuscito a finire fra i primi tre. Ciò significa che, anche in annate che non sono straordinarie come questa in termini di prestazione della vettura, il livello medio è sempre molto alto - Alonso ricorda che la Ferrari è l’unica scuderia ad aver vinto almeno un Gran Premio negli ultimi 18 anni – So che tanti di voi avranno pensato che sarebbe stato meglio ottenere questo secondo posto un anno fa, in questa stessa gara. Lo so ma non serve a niente pensare sempre al passato, anche perché sono certo che avremo modo di toglierci prima o poi quelle soddisfazioni che ci sono mancate fino ad oggi”, ha concluso sventolando la bandiera dell’ottimismo.

    SEBASTIAN VETTEL. Se i ragionamenti di Fernando Alonso vi sembrano da feticista, beccatevi le ultime dichiarazioni di Vettel:“Potrei rinunciare a tutti ma non ai trofei. Non mi importa essere ripagato con un assegno grande o piccolo che sia. Una bella coppa fa la differenza”. Ovviamente il trofeo più ambito è quello di campione del mondo che starà con il suo nome almeno per un altro anno. “So che prima o poi dovrò rinunciarci. Ma Michael Schumacher è riuscito a tenersela per cinque anni consecutivi…”. Come al solito, Seb ha le idee chiare. E una bella grinta.