F1, Vettel: tutti falsi i miei profili Facebook e Twitter

Formula 1: Sebastian Vettel avvisa i suoi fans

da , il

    sebastian vettel facebook twitter

    Non sperate di beccare Sebastian Vettel su Facebook o Twitter. A dichiararlo è il diretto interessato che nella conferenza stampa prima del GP del Giappone ha parlato di sé a 360 gradi spiegando, a differenza di alcuni colleghi, di non amare i sociale network come strumento per restare in contatto con i fans:“Non sono io che creo certi profili. Non sono né su Twitter, né su Facebook. Preferisco il contatto diretto con i tifosi come avviene ad esempio nelle sessioni di autografi”.

    SEBASTIAN VETTEL. Inutile cercare tra le decine di Sebastian Vettel presenti su Facebook o Twitter. Molti di questi pare che saranno presti chiusi su esplicita richiesta del pilota Red Bull. Per trovarlo conviene recarsi dalle parti di Milton Keynes, sede del suo team, dove sembra stia per legarsi fino al 2016. L’attuale contratto scade a fine 2014. L’aver posticipato l’introduzione dei nuovi motori V6 turbo, inizialmente prevista per il 2013, sta convincendo il team di Dietrich Mateschitz ha fare immediatamente una nuova offerta al suo pilota di punta. L’idea è quella di affrontare la nuova era della Formula 1 con la stessa identica struttura vincente di adesso. “Sono a mio agio qui e non ho motivo di voler cambiare”, ha dichiarato Vettel a chi gli chiedeva se fosse ancora interessato a fare un salto in Ferrari…

    GP GIAPPONE F1 2011. La conquista del titolo mondiale 2011 passa dal Gran Premio del Giappone. Per diventare campione, Vettel deve semplicemente arrivare al traguardo tra i primi dieci. Considerando l’obiettivo decisamente vicino, il pilota Red Bull dichiara:“Non sto pensando al campionato, voglio pensare solo alla gara e vedere cosa accade. Quest’anno siamo messi molto diversamente dallo scorso. Quasi tutti dicono che è tutto già finito ma anche se manca solo un punto, dobbiamo prima ottenerlo”. Dal canto suo, il prossimo bi-campione del mondo, proverà a mantenere lo stesso approccio al weekend di tutta la stagione:“Non c’è motivo di cambiare Qui siamo andati molto forte negli ultimi due anni”.