F1, Williams: abbiamo imparato la lezione

Formula 1: momento critico per la Williams

da , il

    F1, Gran Premio del Brasile   Gara

    La Williams ha disputato la stagione più brutta della propria storia in Formula 1. Al termine del 2011, il capo Adam Parr dichiara speranzoso ed umile:“Abbiamo imparato la lezione”. Non vorremmo essere troppo maligni ma certe affermazioni somigliano molto a quelle già sentite al termine del 2010. E del 2009. Poco è cambiato se non in peggio. La questione Williams non è di facile risoluzione. La storica e gloriosa scuderia sta vivendo un momento di difficoltà economica dalle quali può uscire solo tornando a fare risultati. Riuscire a vincere senza soldi, però, è impossibile.

    WILLIAMS F1. E’ un circolo vizioso, un cane che si morde la coda, quello nel quale si trova la scuderia di Grove. Adam Parr, però, vuole essere ottimista:“Abbiamo imparato dai nostri errori. Ce la faremo”, ha detto nel corso di un’intervista ad Autosport. La risposta ai problemi della monoposto sta in tre nuovi nomi. Lasciato andare Sam Michael, arrivano il discusso Mike Coughlan nel ruolo di direttore tecnico assieme a Mark Gillan e Jason Somerville. “Sappiamo con esattezza quali sono i nostri punti deboli e quali sono le nostro opportunità per recuperare – ha aggiunto Parr - sono convinto che abbiamo le persone e le risorse per apportare le giuste modifiche”. Ricordiamo che nell’ottica di una grande riorganizzazione del team, dal prossimo anno non farà più parte della squadra di F1 il co-fondatore nonché anima della Williams, Patrick Head.