F1, Williams tiene Kubica ancora in bilico: “Non è l’unica opzione”

Kubica è pronto al ritorno in Formula 1 ma la Williams continua a tenersi aperta anche altre porte

da , il

    F1, Williams tiene Kubica ancora in bilico: “Non è l’unica opzione”

    Robert Kubica resta il candidato numero 1 per prendere il posto di Felipe Massa alla Williams nella stagione di Formula 1 2018. Eppure il team di Grove prende tempo e conferma di avere ancora delle perplessità:“Prenderemo una decisione quando saremo pronti e avremo tutte le informazioni”, ha spiegato il direttore tecnico Paddy Lowe parlando di Kubica e di altre opzioni.

    La situazione della Williams è per certi versi paradossale. La presenza di Lance Stroll, infatti, consente a qualunque complottista più o meno abile di scatenarsi in congetture. Il canadese ha dimostrato di essere un pilota lento per la Formula 1 o, come minimo, non ancora pronto per un palcoscenico così competitivo. Ma i soldi che arrivano dal padre Lawrence sono ossigeno vitale per la scuderia inglese.

    E allora? Allora la Williams deve pensare a tutto. Pensare anche se vale la pena puntare su un pilota fortissimo per limitare i danni derivanti da uno Stroll non sufficientemente competitivo oppure, all’opposto, mettergli accanto un compagno non troppo invadente così da farlo crescere ancora senza pressioni.

    Williams: Kubica è in posizione scomoda

    In tutto quanto sopra esposto, Kubica sta a metà del guado. E’ in una posizione scomodissima, poiché viene visto come elemento non controllabile. Non si può sapere con certezza se sarà ancora capace di andare forte come prima dell’incidente e questo impedisce alla Williams di farsi bene i propri conti. Al tempo stesso, Robert Kubica rappresenta una gran bella storia di rinascita che questa Formula 1 all’americana ha tanta voglia di raccontare.

    “Volevamo vedere Kubica in azione su una macchina attuale e con gomme attuali per capire come si sarebbe comportato – ha dichiarato Paddy Lowe – è andato tutto bene senza nessun problema ma prenderemo una decisione quando saremo davvero pronti. Abbiamo solo fatto un test sugli pneumatici chiamando altri piloti per avere dei feedback sulle gomme aggiuntivi rispetto a quelli già forniti da Lance”.

    Felipe Massa non appende il casco al chiodo

    Fosse stato per Felipe Massa, sarebbe rimasto alla Williams rimandando di almeno un anno il ritiro. Il brasiliano sembrava una buona opzione per gli inglesi dato che già conosceva il team e non era un avversario troppo spietato per Stroll. Sir Frank ed i suoi uomini, però, hanno deciso diversamente. Il pilota di San Paolo, quindi, sta cercando un’altra collocazione nel motorsport:“In molti mi chiedono dei miei piani per il futuro ma è presto per dare risposte. Ho diverse possibilità e voglio prendermi del tempo per decidere con calma. La cosa certa è che resterò nell’ambiente, perché è qui che vivo praticamente da quando sono nato”.