Fantamercato? scambio Alonso-Raikkonen tra McLaren e Ferrari, Schumacher resta a casa

fantamercato formula 1: possibile scambio tra alonso e raikkonen tra mclare ne ferrari

da , il

    fantamercato formula 1: possibile scambio tra alonso e raikkonen tra mclare ne ferrari. Schumacher non ritorna in F1

    E’ un momento molto delicato quello attuale. Il fenomeno Lewis Hamilton ha fatto saltare tutti gli schemi e c’è una grande confusione nel paddock. In casa McLaren, in particolare, Fernando Alonso non nasconde delusione e preoccupazione. Quanto alla Ferrari, i suoi Kimi Raikkonen e Felipe Massa non sembrano all’altezza dei rivali sulle frecce d’argento e molti tifosi chiedono a gran voce il ritorno del Kaiser, Michael Schumacher.

    Dispiace deludere i ferraristi, ma Schumacher non correrà mai più con la Ferrari. Sarà un miracolo se riusciranno a convincerlo a fare un test. E, soprattutto, a poco servirà ormai la sua esperienza visto e considerato quanto sono cambiate le gomme col regime di monopolio. Schumi a casa, a fare il superconsulente. Stop.

    Tutto ciò, nonostante i tifosi vedano in lui, nel Kaiser, l’unico in grado di invertire la rotta. Massa già lo conoscevamo e sappiamo quanto sia tristemente intoccabile. Il vero fallimento si chiama Raikkonen. Su di lui c’erano molte più aspettative. Lo dimostra il suo ingaggio. Era stato preso per fare lo Schumacher. Invece, in Ferrari si ritrovano due Barrichello. O Alesi e Berger, se preferite. Altri tempi, insomma.

    Restiamo, quindi. ancora su Raikkonen. Nonostante la Ferrari faccia, giustamente, quadrato attorno a lui, è chiaro che qualcosa non va. Al di là delle prestazioni, è proprio il suo atteggiamento che sembra tutt’altro che incisivo. In pista e fuori, sembra un ectoplasma.

    Andiamo adesso in casa McLaren. Molto brevemente. Alonso è deluso, piccato, infastidito. Incazzato nero! Aveva accettato una VERA sfida quando firmò il contratto. Aveva accettato di andare alla McLaren per mettersi sulle spalle tutto il team e riportarlo alla vittoria del mondiale dopo molti anni di figuracce. La macchina c’è, l’affidabilità pure. Tutto sembra andare per il meglio. Se non fosse che scappa fuori un ragazzino come Hamilton che scombussola tutto. E Alonso sbotta. Nella sua ultima intervista è evidente la sua amarezza:“Non sono mai stato a mio agio qui. Dal primo momento ho capito che potevano esserci dei problemi. Squadra inglese e pilota inglese. Ora che il mio compagno è partito forte, chi volete che appoggino tra me e lui? Ma dovevo aspettarmelo, anzi, posso dire che lo sapevo sin dall’inizio…”

    E’ evidente che se uno dei due tra Alonso e Ron Dennis non dovesse cambiare rotta, da qui a fine stagione ci sarà una collisione.

    A questo aggiungiamoci pure cosa ha detto lo stesso Dennis non più di 7 giorni fa su Kimi Raikkonen e il suo delicato momento:“Kimi resta un nostro grande amico ed io continuo a ritenerlo uno dei piloti più forti che abbia mai corso per la McLaren. Abbiamo capito la sua scelta di lasciarci e non ci siamo rimasti affatto male. Anzi, dispiace vederlo in difficoltà. Soprattutto conoscendo le sue enormi doti, sono sicuro che si riprenderà. Glielo auguro, se lo merita”.

    Insomma, la McLaren non avrebbe nessun problema a riabbracciare il suo figliol prodigo. Quanto ad Alonso e la Ferrari, se lo spagnolo decidesse di cambiare aria a fine stagione, dove pensate che punterebbe gli occhi se non a Maranello?

    E vissero tutti felici e contenti…