Felipe Massa: decido io quando tornare

Felipe Massa torna a parlare del suo incidente e delle possibilità di recupero in una intervista rilasciata all'emittente brasiliano Globo

da , il

    Felipe Massa è ormai fuori da ogni pericolo e scalpita per tornare presto al volante della Ferrari. Tra il dire e il fare, però, c’è ancora da sopportare molta riabilitazione nonché da superare un severo test medico presso la FIA a Parigi.

    STEFANO DOMENICALI. Il team principal Ferrari ha approfittato della pausa ferragostana per andare a San Paolo a far visita a Felipe Massa. Dopo l’incontro con il suo pilota è apparso molto ottimista:“Felipe e’ in forma e il suo recupero procede alla grande! - ha dichiarato Domenicali sul sito Ferrari – Tutti i controlli medici cui e’ stato sottoposto in queste due settimane continuano ad essere incoraggianti. Ora e’ importante avere tanta pazienza e fare un passo dopo l’altro, senza nessuna fretta” ha concluso il boss della scuderia.

    FELIPE MASSA. A dare maggiori dettagli in merito alle proprie condizioni fisiche è stato lo stesso Felipe Massa che ha rilasciato una nuova intervista in Tv alla rete Globo. “Non ho avuto paura di morire” ha ammesso il brasiliano che non ricorda nulla dell’impatto con la molla partita dalla Brawn GP di Barrichello. Quanto al suo ritorno in Formula 1, la situazione appare ancora nebulosa ma sorretta da alcuni punti fermi:“Nonostante il buon recupero la data del mio ritorno è ancora un’incognita - ha spiegato Massa – I medici mi hanno detto che il mio rientro dipenderà soltanto da me. Credo che ricomincerò andando sui kart”. L’impressione, non solo del diretto interessato, è che nella peggiore delle ipotesi Felipe tornerà in pista per il Gran Premio del Brasile ad Interlagos. Ma l’ipotesi Monza resta ancora aperta. Almeno fino ai primi di settembre quando si sottoporrà alla visita medica presso la FIA. La sua stagione 2009, insomma, non è ancora finita.

    FERRARI. Per un Domenicali che vola fino in Brasile, c’è un Kimi Raikkonen che non chiama neanche. Se la polemica non vuol farla Felipe Massa, giustamente, ci sembra piuttosto stupido volerla montare noi a tutti i costi. “Kimi non mi ha chiamato, l’ho visto solo su un video realizzato da Sky con tutti i piloti, dove tra l’altro le sue parole erano le più tranquille. Mi ha inviato una cartolina in ospedale, ma per me comunque non ci sono problemi, Kimi è una persona differente, è fatto così” ha spiegato il brasiliano che, invece, si è mostrato veramente dispiaciuto per un’altra assenza, quella di Michael Schumacher:“Sente dolore al collo quando la macchina è sottoposta alle sollecitazioni. Lui è molto triste per questo. Ora per la Ferrari senza Schumi sará più difficile”.