Felipe Massa si racconta: voglio il mondiale per non deludere la mia gente

Felipe Massa si racconta: voglio il mondiale per la mia gente

da , il

    Felipe Massa si racconta: voglio il mondiale per la mia gente. Schumi e Barrichello veri amici.

    E’ un Felipe Massa fiducioso quello che in questi giorni parla a Tv e giornali. Il brasiliano della Ferrari sente di avere un mezzo in grado di portarlo alla vittoria e indica la solita McLaren come unico avversario delle Rosse.

    Sulla tanto attesa nuova aerodinamica che ha debuttato al Montmelò, il pilota del Cavallino non si sbilancia nel quantificare i benefici pur dandone un giudizio estremamente positivo:“Le sensazioni generali sono migliorate. Sui tempi è difficile fare una stima. Se proprio devo dire una cifra credo che saremo migliorati almeno due decimi al giro ma, ripeto, è solo una mia idea. L’importante è che i test ci abbiamo dato le risposte che volevamo e si possa dire di essere nella giusta direzione.” “Non mi sbilancio oltre - ha aggiunto un cautamente – so che i nostri principali saranno quelli della McLaren ma le carte si scopriranno solo in Australia. Ed in quel momento non mi stupirei se avessimo delle grosse sorprese”.

    Il 2008 sarà un anno cruciale per il brasiliano. Con una macchina da campionato del mondo come le Ferrari, non può permettersi di non centrare il bersaglio per la seconda volta consecutiva:“In Brasile la Formula 1 è una cosa molto importante. La gente ama questo sport ed è sempre stata abituata ad avere grossi campioni nel passato. So che avrò molta pressione addosso perché loro si aspettano da me molto. E’ normale che sia così. Personalmente, però, non credo che ci siano differenze tra adesso e lo scorso anno. Oggi come allora, punterò a dare il massimo”.

    Intervistato da Sky Sport, Massa ha parlato anche dei rapporti con i suoi colleghi, indicando il connazionale Barrichello e il maestro Schumacher come unici veri amici all’interno del paddock:“ho buoni rapporti con tanti piloti ma non mi posso definire un amico. In Formula 1 i miei unici amici sono Barrichello e Schumacher”. “Con Kimi Raikkonen – conclude il numero 2 della Rossa – c’è un buon rapporto ma siamo molto professionali e parliamo soprattutto di lavoro senza scherzare troppo. Lui è molto professionale dentro alla squadra”.