Fernando Alonso in Ferrari: la febbre sale

Anche secondo la Gazzetta dello Sport tra Fernando Alonso e Ferrari l'accordo è fatto

da , il

    Sale la febbre per Fernando Alonso. Il pilota spagnolo incassa attestati di stima a ripetizione in Italia e sbanca nel toto Ferrari: sarà lui il prossimo pilota del Cavallino nel 2011 quando scadranno i contratto con Felipe Massa e Kimi Raikkonen. Nessuno più crede nel contrario.

    CLASSIFICA. Tanto per capire il credito che vanta nei confronti degli italiani, basti prendere il quotidiano sportivo più venduto nonché quello per definizione. La Gazzetta dello Sport stila la classifica dei migliori 10 piloti dell’anno e, anziché mettere al primo posto Lewis Hamilton, il più giovane pilota ad aver mai vinto un titolo mondiale o Felipe Massa, vale a dire colui il quale ha vinto più gare di tutti quest’anno, ci piazza proprio lui: Fernando Alonso. Partito maluccio, nelle ultime 6 gare, fanno notare, ha raccolto più punti dei due sfidanti al titolo e merita di stare più in alto anche di altre grandiose realtà come Robert Kubica e Sebastian Vettel. Se non bastasse l’opinione di qualche autorevole giornalista italico, aggiungiamo i commenti di Briatore e Montezemolo. Per il manager Renault:“Sotto pressione Alonso è meglio di Schumacher” mentre per il presidente del Cavallino “è un grande campione ed un bravo ragazzo…”

    CONTRATTO. Sempre secondo le pagine rosa dello sport italiano, l’accordo sarebbe così fatto: 4 anni in Rosso a partire dal 2011, vale a dire da quando saranno scaduti gli attuali contratti con Felipe Massa e Kimi Raikkonen. Il contratto, secondo alcuni già scritto e controfirmato da ambo le parti, prevede alcune clausole bilaterali da usare come salvagente sia per il pilota spagnolo in caso di calo drastico di prestazioni da parte della Ferrari e sia da parte della scuderia di Maranello in caso di scarse performance del due volte iridato. Quest’ultimo argomento, però, più che Alonso dovrebbe impensierire Kimi Raikkonen. Personaggi vicini a Maranello scommettono che se il finlandese si rendesse protagonista di un’altra annata opaca come l’ultima, sarebbe costretto a far posto al collega della Renault con un anno d’anticipo.

    SECONDA GUIDA. Se Raikkonen deve stare in campana da subito, Massa dovrà farlo quantomeno in ottica 2011. Per quella data la Ferrari dovrà decidere se tenerlo a fianco di Alonso o prendere qualcun altro. I nomi dei successori del brasiliano sono i soliti noti e vedono Vettel e Kubica in pole position. Qualora, però, forte di un manico del calibro dell’asturiano Domenicali decida di ricreare il clima da primadonna dei tempi di Schumacher, quelli del Cavallino potrebbero proporre un inedito mix tra gioventù ed esperienza con il grande campione affiancato alla giovane promessa, magari velocissima ed italiana, che risponde al nome di Mirko Bortolotti.

    INTERVISTA. In una recente uscita Alonso ha dichiarato:“Per il 2009 ho un obbiettivo chiaro: tornare a essere campione del mondo. Non c’è alcun motivo che la Renault lavori a pieno regime, come sta facendo, se non per puntare al titolo nel 2009″. L’evitare ogni riferimento alla Ferrari è voluto. Lo spagnolo si concentra solo sul presente e prende quella che sta per cominciare come la stagione della vita mentre nel mite clima portoghese porta avanti la preparazione atletica. E, a dimostrare come sia sempre alta la febbre nei suoi confronti, ci pensa l’ultimo accordo siglato dal suo manager con il canale tv iberico La Sexta. Indiscrezioni parlano di un contratto in esclusiva per le interviste da 6 milioni di Euro in 5 anni!