Ferrari, Alonso: 5 motori e mezzo per 16 gare

Formula 1: Fernando Alonso parla dei problemi al motore della Ferrari mostrandosi per nulla preoccupato

da , il

    Non è rosea la situazione di Fernando Alonso sul fronte dei motori. Degli 8 disponibili in tutta la stagione, lo spagnolo si ritrova, dopo sole 3 gare, con 2 unità usate (una delle quali sottoposta ad una bella “scaldata” nel deserto del Bahrain) e un’altra unità già andata in fumo. A conti fatti, quindi, il pilota della Ferrari ha 5 motori freschi con i quali deve disputare le restanti 16 gare del calendario 2010 di Formula 1. Nonostante la lotta sia serratissima e i dettagli probabili artefici di successi o sconfitte, comunque, Alonso non si mostra preoccupato.

    FERNANDO ALONSO. 8 motori per 19 gare, dopodiché si deve pagare pegno con una penalità di 10 posizioni in griglia di partenza: questo recita il regolamento. Il problema, se mai ci sarà, arriverà verso fine stagione. Vale la pena, però, pensarci già da adesso dato che, un campionato così equilibrato, è proprio nelle ultime 2-3 gare che inizierà a dare qualche verdetto. Al momento i motori nuovi a disposizione di Fernando Alonso restano cinque. Con molta probabilità, dopo il Gran Premio della Cina, l’asturiano se ne ritroverà in mano 4 quando le gare da disputare saranno ancora ben quindici! “Uno e’ rotto, un altro lo posso utilizzare soltanto nelle prove libere e il terzo serve ancora per qualche gara – ha dichiarato Alonso – Ma non sono particolarmente preoccupato, la squadra mi ha assicurato che in Malesia e’ stato un caso isolato e non abbiamo avuto nessun tipo di problema durante il pre-stagione”.

    MOTORE FERRARI. Fatta l’autopsia in quel di Maranello, il motore della Ferrari F10 non ha evidenziato alcun problema critico. Non ci sono parti difettose né difetti di fabbricazioni. Unica criticità, già risolta, stava nel sistema di raffreddamento. Se l’idea di disputare un’annata con così pochi motori sembra un grave handicap, qualche inguaribile ottimista ricorda che Sebastian Vettel lo scorso anno si è trovato in una situazione analoga ma è poi riuscito a completare senza problemi, con lo stesso propulsore, un bel numero di gare fino a fine stagione. Qualche malizioso crede addirittura che sia stato fatto un segretissimo strappo alla regola, allora, pur di tenere ancora aperto un campionato ampiamente dominato da Jenson Button. Ma questa è un’altra storia…