Ferrari: Alonso, simulazione gara e tempi ok!

Fernando Alonso chiude i test invernali con la Ferrari per la stagione 2010 di Formula 1 e, dopo aver effettuato un'ultima simulazione di gara senza problemi, commenta i suoi primi mesi da pilota di Maranello

da , il

    Rivedremo Fernando Alonso dentro ad una Ferrari di Formula 1 solo tra due settimane in occasione del primo Gran Premio della stagione 2010. Il pilota delle Asturie, accolto da un vero e proprio bagno di folla sul circuito di Barcellona, è il primo tra quelli dei top team a concludere definitivamente la propria sessione di test. Oggi e domani, infatti, per la Rossa scenderà in pista Felipe Massa mentre per McLaren, Mercedes GP e Red Bull, continueranno a lavorare rispettivamente Lewis Hamilton – Jenson Button, Michael Schumacher – Nico Rosberg e Sebastian Vettel – Mark Webber.

    TEST FERRARI. Tutto fila liscio in casa Ferrari nella seconda giornata di test, l’ultima con Fernando Alonso. Unica eccezione, un “problemino” (così l’hanno chiamato loro) verificatosi negli ultimissimi minuti della sessione. Il due volte iridato ha effettuato prove di assetto ed una simulazione completa di gara. Come è accaduto spesso in questo mese, al termine della giornata la Ferrari F10 si è rivelata la più assidua in pista. Stavolta con ben 133 giri completati. E, come promesso da Alonso, oltre alle buone indicazioni sulla distanza, a confermare il buon lavoro svolto durante l’inverno, arriva anche il secondo tempo di giornata, ad un soffio dal migliore Nico Rosberg. L’1.20.637 ottenuto in mattinata, vale molto di più, assicurano da Maranello, del tempo più basso di soli 23 millesimi firmato Williams nel pomeriggio quando le condizioni della pista e quelle ambientali erano più favorevoli.

    FERNANDO ALONSO. “In gennaio avevamo definito un programma per queste prove invernali e lo abbiamo portato a termine”, ha spiegato un Fernando Alonso pronto a tirare le somme dopo la sua ultima giornata di test invernali. “Questi sette giorni complessivi di test che ho fatto mi lasciano buone sensazioni - ha aggiunto lo spagnolo – Sono tranquillo per queste prime gare perché so che abbiamo fatto un buon lavoro. Credo che tutti abbiano ancora delle incognite davanti, perché le prove sono state limitate: vedremo come andrà a partire dal Bahrain. La chiave della stagione sarà certamente l’utilizzo delle gomme in gara.”, ha ribadito. Proprio su questo fronte, lo storico atteggiamento piuttosto delicato delle monoposto recenti del Cavallino nei confronti del consumo degli pneumatici potrebbe essere un ottimo punto di partenza. “E’ sempre difficile dare una valutazione dei tempi degli altri – ha concluso Alonso – non conta quindi vedere la classifica di oggi. Quello che è importante sarà finire in testa alla classifica dopo l’ultima gara”.