Ferrari: De la Rosa tester; l’1 febbraio presentazione della F2013

da , il

    AP/LaPresse

    Il prossimo 1 febbraio a Maranello, oltre a svelare le forme della nuova monoposto per il mondiale 2013, la Ferrari amplierà la propria colonia spagnola. Pedro De la Rosa, lo scorso anno al volante della Hrt, affiancherà nel ruolo di tester Marc Gene. Quest’ultimo ha rinnovato il contratto con la Ferrari e parteciperà anche al Mondiale Endurance, correndo la 24 di Le Mans, tra gli altri appuntamenti.

    Non è un ruolo nuovo per De la Rosa quello di tester, visto che ha già una lunga esperienza avendo contribuito allo sviluppo della McLaren tra il 2003 e il 2009 (e per un anno nel 2011), dopo il debutto con la Arrows nel 1999.

    «E’ stata una scelta della squadra, nella quale ha aiutato il fatto che abbia un ottimo rapporto con Fernando e Felipe», ha commentato Domenicali da Madonna di Campiglio. «Pedro è una persona che per valori si inquadra bene nella nostra squadra, l’entusiasmo mostrato in queste settimane è ammirevole», ha proseguito Stefano Domenicali. Inoltre, rimbalza da Twitter anche un’altra affermazione del direttore della GeS e riguarda Sebastian Vettel. «Non è un nostro obiettivo. Mettere intorno al tavolo tutti numeri uno può essere dannoso».

    La mossa di rafforzare il parco piloti con un ulteriore tester è in sintonia con la necessità di lavorare contemporaneamente su due progetti: quello per il mondiale che inizierà a marzo in Australia e quello sulla vettura 2014, quando debutteranno i motori turbo. Si prevede tanto lavoro al simulatore per Gene e De la Rosa, considerando l’abolizione di ogni sessione di test infra-campionato.

    Il “nuovo acquisto” tornerà inoltre a lavorare fianco a fianco con Fernando Alonso dopo l’esperienza del 2007 in McLaren, quando a margine della spy-story entrarono anche alcune mail scambiate tra i due. «E’ straordinariamente motivante lavorare per un team come la Ferrari, non solo per quel che rappresenta nella storia della Formula 1 e del motorismo in genere, ma anche perché sarà un’esperienza completamente nuova. Spero di potermi mettere al lavoro il prima possibile – ha proseguito De la Rosa – e aiutare nello sviluppo della monoposto. Sono contento di collaborare di nuovo con Fernando e di lavorare con Felipe».

    Quanto alla nuova vettura, dopo la presentazione a Maranello sarà pronta per i test del 5-8 febbraio a Jerez de la Frontera.