Ferrari, Domenicali ottimista: “saremo in lotta fino alla fine”

Formula 1: Stefano Domenicali, team principal Ferrari parla della stagione 2012 assicurando che la F2012 si riprenderà presto e sarà competitiva fino alla fine

da , il

    Ferrari, ottimismo Domenicali: saremo il lotta fino alla fine

    Ormai è chiaro quale sia lo spirito con il quale la Ferrari si sta approcciando alla stagione 2012 di Formula 1. Gli uomini di Maranello prevedono un inizio difficile ma, al tempo stesso, non hanno dubbi sulle loro capacità di reazione che porteranno in breve tempo la F2012 guidata da Fernando Alonso e Felipe Massa a lottare ad armi pari con i principali rivali. Stefano Domenicali ribadisce lo scenario atteso:“Sarà una stagione lunghissima e, almeno questa è la mia sensazione, molto incerta: ci sono tante squadre che possono dire la loro, soprattutto all’inizio. Noi arriviamo in Australia sapendo di non aver raggiunto i nostri obiettivi di prestazione per una serie di ragioni di cui si è ampiamente parlato nei giorni scorso. Però, resto convinto che noi saremo lì a lottare e lo faremo fino alla fine”.

    Il GP d’Australia visto dalla Ferrari

    Nella prima metà del nuovo millennio, il Gran Premio d’Australia ha visto trionfare più volte la Ferrari che dal 1999 al 2004 soltanto nello sfortunato 2003 è tornata a casa senza la coppa del vincitore. Nel 2007, invece, toccò a Kimi Raikkonen tagliare per primo il traguardo. Da quel momento in poi, dire Melbourne equivale a dire delusioni. Soprattutto quelle del 2009 e 2011 quando a Maranello viene spiattellata in faccia la dura realtà: il progetto non è sufficientemente competitivo per puntare alla vittoria del titolo mondiale. Il miglior risultato di Felipe Massa è il misero podio del 2010. Discorso opposto per Fernando Alonso che in Australia ha ottenuto una vittoria, un secondo e due terzi posti oltre ad essere sempre arrivato al traguardo anche nel suo GP d’esordio del 2001 con la Minardi (si mise in mostra partendo diciannovesimo e concludendo dodicesimo). Da quando è in Ferrari, però, non ha fatto meglio del quarto posto.

    GP d’Australia 2012: sale la tensione

    Tra meno di 24 ore si saranno concluse le prove libere del venerdì. La tensione sale sul circuito di Melbourne. I piloti Ferrari hanno già fatto alcune ricognizioni del tracciato dell’Albert Park e stanno concludendo i loro impegni con partner e sponsor della scuderia. Molti intensi gli scambi di opinioni tra Alonso, Massa ed i tecnici. In particolar modo il pilota spagnolo si è intrattenuto con il suo ingegnere di pista Andrea Stella per fare il punto tecnico. Stefano Domenicali, invece, ha raggiunto la squadra solo da qualche ora:“Lo avevo detto anche alla fine della stagione scorsa: se dovessimo andare forte alla prima gara non bisognerà montarsi la testa così come se non dovessimo essere competitivi ai massimi livelli non dovremo abbatterci ma rimanere concentrati sul lavoro di sviluppo della macchina. Il campionato finisce alla fine di novembre, non dimentichiamocelo mai”, ha ribadito il team principal.