Ferrari e A1-GP, accordo per la fornitura dei motori. Si apre l’era dei biocarburanti

Ferrari e A1-GP, accordo per la fornitura dei motori

da , il

    Ferrari e A1-GP, accordo per la fornitura dei motori. Si apre l'era dei biocarburanti

    Notevole mossa strategica da parte della Ferrari che ha siglato un accordo con l’A1-GP per la fornitura dei motori e la consulenza nella realizzazione dei telai delle monoposto almeno fino al 2014. Dal 2009, poi, assieme all’A1-GP, la Ferrari fornirà anche una nuova serie per giovani piloti che prenderà il nome di A2-GP

    L’A1-GP, serie invernale che ha come palcoscenico soprattutto i paesi orientali e che vede battagliare i team suddivisi per nazionalità, è una realtà di discreto livello che proprio da quest’anno dovrà scontrarrsi con la feroce concorrenza di Bernie Ecclestone e della sua GP2 asiatica.

    Per questo nell’ottica del suo boss, Tony Teixeira, l’accordo con Ferrari rappresenta un punto di vanto e di prestigio per la competizione stessa:“Con la Ferrari l’A1 Grand Prix diventerà una delle discipline motoristiche più importanti al mondo. La Ferrari è un valore aggiunto fondamentale per il nostro brand, e non poteva esserci un partner migliore. Coinvolgeremo la Ferrari e la sua rete di concessionari estesa su tutto il territorio mondiale per ogni evento, e siamo molto eccitati nel dar vita ad una partnership commerciale e sportiva con il marchio del Cavallino”.

    Anche la Ferrari, comunque, ha molto da guadagnarci. Innanzitutto per la sua visibilità nei paesi orientali, i quali rappresentano un po’ per tutti la nuova frontiera del commercio.

    In secondo luogo, avendo accolto la proposta di realizzare motori con biocombustibili, la Scuderia di Maranello potrà portare avanti uno sviluppo che si rivelerà fondamentale anche in Formula 1 dove, tra qualche anno, sarà introdotto il medesimo obbligo ai team da parte della Federazione.