Ferrari F1 2018: Leclerc in Sauber, problema Giovinazzi!

La Sauber pare abbia scelto di confermare Ericsson al fianco del pilota Ferrari Charles Leclerc lasciando fuori Giovinazzi per il 2018

da , il

    Ferrari F1 2018: Leclerc in Sauber, problema Giovinazzi!

    C’è Charles Leclerc tra i piloti Sauber della stagiona 2018 di Formula 1 ma non c’è Antonio Giovinazzi, l’altra punta di diamante dei giovani talenti di casa Ferrari. E’ questa l’indiscrezione che arriva dalla Svizzera. La testata Blick sostiene che il team di Hinwil abbia deciso di confermare Marcus Ericsson anziché l’italiano. Nel ragionamento del team Sauber non è stato preso in considerazione solo il talento ma anche l’apporto economico che poteva arrivare dagli interessanti sponsor del pilota svedese. Dato che la volontà della Ferrari è quella di piazzare sì Leclerc ma anche Giovinazzi, però, non sono da escludere sviluppi e questa fuga di notizie altro non potrebbe essere che un tentativo di far alzare la posta a Marchionne pur di vedere entrambi i suoi piloti promossi a titolari in Sauber. L’obiettivo si è oggettivamente complicato da quando la Haas ha voluto a tutti i costi confermare Grosjean e Magnussen.

    F1 2018: Leclerc in Sauber

    Charles Leclerc sarà pilota Sauber per la stagione 2018 di Formula 1. Su questo restano pochissimi dubbi. Leclerc è un talento cristallino: ha dominato in Formula 2 come neppure il miglior Hamilton fece. Metterlo in squadra non è un favore alla Ferrari ma un colpaccio di mercato. Stupisce, casomai, che i team minori non abbiano fatto a gara per contenderselo. Stupisce ma solo fino ad un certo punto dato che nella parte bassa della griglia di partenza vigono regole diverse, molto più legate al supporto economico che un pilota può portare nelle casse rispetto al puro talento in pista. Da questo ragionamento, capiamo come mai Marcus Ericsson sia ancora il favorito per occupare l’altra metà del box Sauber nel 2018.

    Giovinazzi battuto da Leclerc in Sauber

    Avendo a disposizione un solo sedile oltre a quello occupato da Ericsson, la Sauber ha deciso di prendersi Charles Leclerc anziché Antonio Giovinazzi. C’è da capirli. L’italiano è più esperto ma non ha il palmares fulminante dell’amico monegasco. Marchionne e Arrivabene, con la collaborazione di Massivo Rivola in qualità di direttore della Ferrari Drive Academy, proveranno ancora a scalzare Ericsson nelle preferenze della Sauber. Sarebbe importantissimo per Maranello poter testare entrambi i piloti in una vera stagione di Formula 1. Il piano iniziale era quello di portare Giovinazzi in Haas ma gli americani hanno preferito confermare Magnussen e Grosjean.

    F1 2018: Wehrlein senza squadra, unica certezza

    L’unica certezza che ruota attorno al mondo Sauber è, ad oggi, l’addio di Pascal Wehrlein. Il tedesco è ad un bivio: può clamorosamente finire in Williams grazie al supporto Mercedes oppure sparire dalle lineup della stagione 2018 di F1. Molto dipenderà da quanto ancora Toto Wolff crederà nel suo potenziale in ottica futura.