Ferrari F1, Alonso e le ragioni dell’addio: “Ossessionato dal vincere il terzo titolo”

Formula 1: Alonso parla già da ex pilota Ferrari e spiega che tra le ragioni del suo addio c'è l'ossessione di vincere il terzo titolo entro fine carriera

da , il

    F1 News, Alonso: "Ossessionato dal vincere il terzo titolo"

    Intervistato da F1 Racing, Fernando Alonso riprende a parlare inglese in vista dell’imminente passaggio in McLaren-Honda e si racconta a personaggi di un certo rilievo come Damon Hill, David Coulthard, Rob Smedley e Pedro de la Rosa. Vicino all’addio dalla Ferrari, lo spagnolo spiega che per lui vincere il terzo titolo sia diventata quasi un’ossessione e che la sua voglia di primeggiare ha inevitabilmente portato alla rottura con Maranello una volta preso atto che anche la vettura del 2014 non è all’altezza delle migliori:“Voglio davvero il terzo titolo e adesso è molto difficile per me – ha ammesso – se dovessi ritirarmi senza avercela fatta so che guarderò indietro ai miei due mondiali con estremo orgoglio ma in questo momento voglio qualcosa di più. Ho sempre più fame di successi anche se so che tra qualche anno contarne due o tre o chissà quanti non farà una grande differenza. L’esserci poi già arrivato molto vicino negli anni passati, è un’ulteriore motivazione per raggiungere questo traguardo”, ha spiegato l’asso delle Asturie.

    Kubica: “Alonso meglio di Vettel”

    Ricordiamo che, senza l’incidente nel rally che lo ha estromesso dal mondo della Formula 1, Kubica avrebbe probabilmente fatto coppia con Alonso alla corte di Maranello. E chissà che questi due insieme non sarebbero riusciti a scrivere qualche pagina diversa di una storia oggi destinata a chiudersi nel peggiore dei modi. Ad ogni modo, mentre in Ferrari sono già iniziati i preparativi per accogliere Vettel, il pilota di Cracovia racconta a Sky Sport la sua opinione sul dualismo tra il tedesco e l’amico spagnolo:“La Formula 1 è uno sport molto competitivo. Ci sono tanti soggetti forti e attrezzati per vincere. Alonso ha dimostrato che un super pilota senza pacchetto vincente non riesce a fare il massimo. Lui, comunque, è l’unico che riesce ancora a fare la differenza nonostante non guidi macchine di primissima fila”. Entrando più nel vivo della rivalità tra Vettel e Alonso, Kubica dice quello che molti pensano:“Se entrambi guidano una macchina vincente, Vettel è forte ma Fernando fa comunque la differenza nel riuscire a tirare fuori tutto dalla vettura”.

    Berger:”Vettel ha il 50% di possibilità di vincere in Ferrari”

    In Ferrari c’è fretta di chiudere la deludente storia d’amore con Fernando Alonso. Perdere ma lasciare il cuore a Maranello è una prerogativa di altri. Chissà se tra questi non ci finirà Sebastian Vettel. Secondo Gerhard Berger, buon conoscitore delle caratteristiche del 4 volte iridato ma anche degli affari Ferrari, c’è solo un 50% di possibilità che il matrimonio porti a dei successi:“Non me lo aspettavo - ha ammesso alla Bild – credevo che fosse presto per questa mossa. Ma so che per un pilota arriva il momento nel quale c’è bisogno di nuove sfide e per Sebastian, dopo molti anni in Red Bull, è arrivato. Lui non ha mai fatto mistero del fatto che avrebbe voluto guidare per la Ferrari e ora ce l’ha fatta. Penso che le sue possibilità di successo siano 50 e 50, perché anche Alonso ha dimostrato che non è facile vincere. Per Vettel sta iniziando una delle sfide più difficili della sua carriera in Formula 1″, ha concluso l’ex pilota austriaco.