Ferrari F1: il mistero del numero 3

La Ferrari fa sapere di accettare la decisione della FIA di attribuire a Kimi Raikkonen il numero 3 e a Felipe Massa il numero 4 per la stagione 2009 di Formula 1 sebbene le intenzioni del team fossero inizialmente all'opposto

da , il

    Tra i piloti Ferrari è prevalsa la linea morbida. Se il vicecampione del mondo Felipe Massa doveva avere sul musetto il 3 di prima guida virtuale con Kimi Raikkonen relegato al 4, la FIA ha combinato un piccolo pasticcio invertendo i numeri dei due piloti. Anziché fare polemica, però, la scuderia di Maranello ha deciso di accettare di buon grado quanto pubblicato dalla Federazione.

    PRIMA GUIDA. Negli ultimi due anni in Ferrari hanno dimostrato che non si fanno favoritismi tra i piloti. Materiali e possibilità sono le stesse per entrambi e solo quando uno dei due è fuori dai giochi gli viene chiesto di aiutare il compagno. Viene da sé, quindi, che tanto l’onore di portare al debutto la nuova monoposto quanto l’orgoglio di sfoggiare il numero più basso in campionato sarebbe spettato a Felipe Massa proprio come nel 2008 toccò a Kimi Raikkonen. A causa di un errore della Federazione, in barba alle preferenze del Cavallino, nel 2009 sarà Kimi Raikkonen ad avere il numero 3 sul musetto. Che la cosa abbia colto di sorpresa gli uomini in Rosso lo dimostra il debutto della F60, avvenuto prima che la FIA comunicasse la lista degli iscritti, con Felipe Massa che ha mosso i primi passi della nuova vettura con il numero 3.

    LINEA MORBIDA. Anziché chiedere una rettifica come pensato in un primo momento, però, la Ferrari ha deciso di allinearsi alla lista della FIA e nel successivo test è stato Kimi Raikkonen a girare con il numero 3. Felipe Massa non ha storto il naso:“E’ ok, non cambia nulla, io e Kimi partiamo come sempre alla pari” ha commentato il brasiliano. Andando a spulciare tra gli archivi, si scopre che l’errore nasce da lontano. E’ il 2007, infatti, quando i team hanno compilato i moduli per la preiscrizione al campionato 2009 e allora la Ferrari segnalò Kimi Raikkonen davanti a Felipe Massa senza poi modificare più quell’indicazione.

    NUMERAZIONE. Ricordiamo che la numerazione della Formula 1 moderna, in vigore dal 1996, a differenza ad esempio di quella adottata nel motomondiale, è piuttosto rigida. La squadra nella quale corre il campione del mondo ha l’1 e il 2 mentre, a scendere, i numeri dal 3 al 21, sono assegnati a coppie ai team in base al piazzamento nella classifica costruttori dell’anno precedente. Unico “buco” è rappresentato dal “13” che da ormai molti anni non viene attribuito per semplici quanto banali ragioni scaramantiche.

    Foto: media.ferrari.com