Ferrari F1, sarà Tombazis il prossimo tecnico a lasciare la scuderia

Le voci sull'imminente addio del progettista della Ferrari si fanno sempre più autorevoli

da , il

    tombazis ferrari alonso

    A leggere Leo Turrini, si hanno anteprime sul mondo Ferrari quasi mai sbagliate. Rivelò l’addio di Domenicali con ampio anticipo sull’ufficialità, adesso il giornalista di Sassuolo serve sul piatto la notizia forse più attesa dal tifoso: l’imminente arrivederci-e-grazie servito a Nikolas Tombazis, progettista della rossa che negli ultimi anni non è mai riuscita e presentarsi competitiva e all’altezza della migliore concorrenza.

    Svela come restino da definire dettagli e formalità, Turrini, lasciando però intendere che di fatto la progettazione non fa più capo al greco.

    In attesa di scoprire chi sarà il sostituto di Tombazis, se toccherà a James Allison assumere direttamente il compito di capo progettista e non solo di coordinatore dell’area tecnica – sempre che non sia nei fatti già avvenuto con la monoposto 2015 – oppure, si guarderà ad altri tecnici interni alla Ferrari o provenienti da altre scuderie, si aggiungono i rumors provenienti dalla stampa inglese sul ruolo di Pat Fry, che avrebbe “subito” un ridimensionamento con l’arrivo di Allison in quello che sarebbe dovuto essere l’impatto e il contributo sul progetto 2015.

    L’eventuale conferma della notizia porterebbe alla conclusione del percorso di azzeramento tecnico dei vertici in Ferrari, iniziato con la rimozione di Aldo Costa, negli anni scorsi, proseguita con l’addio di Marmorini, senza contare i cambiamenti gestionali, da Domenicali a Mattiacci, fino al presidente Montezemolo. Con la rivoluzione ancora in atto, l’unico appiglio per il tifoso sono le parole di Kimi Raikkonen: «Non è semplice cambiare le cose, ma abbiamo un piano chiaro delle aree in cui migliorare. Sento che quanto è stato cambiato nel team porterà un miglioramento molto, molto grande».