Ferrari F10: primo test da 10 e lode!

La Ferrari e Felipe Massa commentano la prima giornata di test sul circuito di Valencia dove la Ferrari F10 ha fatto segnare il miglior tempo ed ha coperto oltre 100 giri senza particolari problemi tecnici

da , il

    Si ignori pure il fatto che Felipe Massa è stato costantemente tra i più veloci in pista. Effettivamente i carichi di benzina e le tipologie di lavoro possono velocizzare o rallentare una vettura di molti secondi. La realtà, però, dice che la Ferrari F10 ha completato oltre 100 giri al suo primissimo giorno di debutto a Valencia e non ha accusato alcun problema tecnico. Inoltre, il pilota brasiliano si è detto estremamente contento per la guidabilità della monoposto e del maggior grip trovato dai tecnici. Un fatto piuttosto rilevante se si considera la riduzione dell’ampiezza degli pneumatici anteriori.

    FERRARI F10. Il cronometro si è abbassato con rapidità e con altrettanta facilità è rimasto su livelli molto interessanti. Non va guardato più di tanto, ma è comunque un segnale che fa morale. Al termine del primo test della Ferrari F10, l’interesse è tutto per le sensazioni avute da Felipe Massa, primo pilota a provarla in pista. A spremerla, sarebbe più corretto dire, dato che il brasiliano è stato il più rapido a fiondarsi in pista ed ha compiuto ben 102 giri nell’arco della giornata. A Maranello si dicono soddisfatti e parlano di “buon viatico”. I temi caldi sui quali si è lavorato sono stati il comportamento a serbatoio carico e lo studio dei nuovi pneumatici. “Oggi ho provato soltanto le gomme morbide e mi sono piaciute ma è molto presto per trarre conclusioni. Abbiamo girato anche con diversi carichi di benzina e la macchina si è dimostrata bilanciata in tutte le condizioni, il che è incoraggiante”, ha dichiarato Felipe Massa.

    FELIPE MASSA. “Sono contento. Abbiamo lavorato bene, facendo tanti chilometri senza avere problemi. Le prime sensazioni sono positive – ha spiegato Massala macchina è più facile da guidare rispetto alla F60, si lavora meglio sull’assetto e, soprattutto, c’è molto più grip, il che rende la guida più piacevole”. Da queste prime indicazioni sembrano superati quei gravi problemi che avevano afflitto il modello precedente ed avevano costretto i piloti della Rossa a numeri d’alta scuola pur di racimolare qualche soddisfazione nel corso della stagione 2009. “Il miglior tempo? - ha continuato il vice campione del mondo 2008 – Non conta ma è sempre meglio essere davanti! Sono soddisfatto anche di me stesso: è bello ritornare in pista insieme agli altri e vedere che non è cambiato niente. Ho fatto più di cento giri e ne potevo fare altri cento, sia dal punto di vista fisico che mentale.”

    MICHAEL SCHUMACHER. L’ultima citazione di Massa è per Schumacher. Il tedesco l’ha definito più volte come un fratello minore. Per il brasiliano è anche un grande maestro che arriva al momento giusto per essere battuto. “Non ho ancora parlato con Michael fuori ma ci siamo salutati quando l’ho superato nelle ultime fasi della giornata. E’ strano vederlo con il casco rosso su una macchina tutta grigia”. I test proseguiranno con il pilotino al volante anche oggi mentre domani sarà il gran giorno di Fernando Alonso.